Cattiva informazione e bufale: al via nuove campagne per capire come riconoscere le fake news.
Da sempre, un nemico comune per editori e giornalisti seri è il dilagare di fake news. Il giornalismo tradizionale conduce da anni una battaglia per arginare la disinformazione, che più facilmente si diffonde via web. Fonti varie, ma inattendibili, proliferano sulle piattaforme digitali, dove la condivisione permette più facilmente che una notizia  diventi "virale". L'avvento dei social network . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito