I bestseller del 2020 e lo stretto legame al Covid-19

Attraverso lo studio delle classifiche dei bestseller del 2020 dei colossi del settore (abbiamo esaminato Mondadori, Feltrinelli, Giunti, IBS e Amazon) si può fotografare una popolazione, i suoi bisogni, i suoi desideri e i suoi sogni. Guardando in controluce i numeri si vede chiaramente il volto dell’Italia che legge e che cerca conforto tra le righe dei libri.

Si vede un Paese che cerca nella storia le risposte ai suoi perché, che legge di politica per capire cosa sta succedendo alla sua democrazia, che trova conforto nelle sue passioni come quella per la cucina. Le classifiche sono distorte dal macro-argomento Covid-19, ma raccontano di un’Italia che resiste.

L’Italia dei bestseller storici e politici

Oltre alla situazione attuale del Coronavirus, il 2020, attraverso un’attenta analisi delle classifiche di bestseller, può uscire allo scoperto un altro fenomeno particolare. Le democrazie di tutto il mondo vengono messe in discussione dalla diminuzione delle libertà personali ed è per questo che si cerca il senso della situazione nei libri.

La democrazia, simbolo di queste libertà, è uno dei temi politici e storici ricorrente e i lettori la vogliono “guardare” da vicino. La trovano raccontata e sviscerata nel libro Una terra promessa di Barack Obama (Garzanti, €26,60), nel quale la democrazia funge da pilastro, regge insieme l’intero bestseller. Della gentilezza e del coraggio di Gianrico Carofiglio (Feltrinelli, €13,30), è un altro libro che rientra nei top 100 che affronta la democrazia, soprattutto sotto il profilo della qualità della vita sociale.

Nelle classifiche riscoperte, sono presenti molti libri storici che raccontano il XX secolo e soprattutto il periodo mussoliniano, come ad esempio, M. L’uomo della provvidenza di Antonio Scurati (Bompiani, €21,85). L’aumento delle vendite dei libri di questo arco storico è dovuto, probabilmente, all’analisi più profonda da parte dei lettori di regimi dittatoriali, totalitari. Oggigiorno, mentre la democrazia viene meno, il lettore studia il passato del Paese con l’intento di interpretare il suo presente.

L’Italia e la cucina, amore indissolubile

Negli ultimi anni abbiamo visto una continua crescita nel settore enogastronomico, ma il coronavirus è stato come un terremoto per il settore, con i lockdown e le chiusure forzate. Nonostante tutto, nelle classifiche esaminate, i bestseller di cucina hanno un peso consistente. Di conseguenza si può dedurre che gli italiani, lettori o non, si siano avvicinati sempre di più all’arte culinaria, anche in quest’anno di crisi al settore, cucinando nelle loro case e occupando il loro tempo alla ricerca di nuove, gustose ricette.

Insieme in cucina. Divertirsi in cucina con le ricette di «Fatto in casa da Benedetta» (Mondadori, €18,90) è uno dei bestseller di Benedetta Rossi che va e che racconta di momenti passati in casa davanti ai fornelli,  magari per distrarsi dalle preoccupazioni di una vita quotidiana resa più pesante e incerta dalla pandemia. L’autrice fa parte delle diverse classifiche con più di un ricettario. In cucina con voi! Tutte le nuove ricette di «Fatto in casa da Benedetta» (Mondadori, €18,90) è un altro dei volumi pubblicati da lei. Un volume che, come quello precedente, spicca tra le top 100 analizzate.

La speranza nei bestseller

Nel 2020 il mondo intero si è imbattuto in una pandemia senza precedenti. Questo ha spinto molti autori ad analizzare profondamente la situazione e a creare volumi esplicativi, narrativi, su quanto fosse successo.

La curiosità, la paura, ma anche la speranza, hanno spinto i lettori all’acquisto di saggi. Ritorniamo a sognare di Papa Francesco (Piemme, €15,10). Le parole del Pontefice indicano la strada della speranza per riprendersi da questa situazione terribile. Lo fa anche C’era un volta adesso di Massimo Gramellini (Longanesi, €16,05) che parla della pandemia con un punto di vista particolare: quello dei bambini. Ogni autore, racconta, scrive e genera informazioni per il lettore in modo diverso.

Il Covid spiegato ai bambini

Ognuno racconta il Covid-19 in modo particolare: c’è chi risulta pessimista, chi ottimista. Non sono mancati, fra gli acquisti, anche i libri di divulgazione scientifica sulla pandemia, di autori come Roberto Burioni o Ilaria Capua. Quest’ultima si è impegnata a spiegare il Coronavirus ai più piccoli con Ti conosco mascherina (La Coccinella, €12,90).

Insomma, questa è la fotografia di un’Italia che legge, che si appassiona nuovamente alle vicende passate, che continua ad amare la cucina e che curiosa, che ha voglia di sapere ciò che succederà in futuro. Il Natale è alle porte e uno dei regali di sempre è proprio il libro. Economico ma potente, strumento importante per capire e per riprendersi dalle difficoltà, per sognare e per appassionarsi, per viaggiare e per informarsi.

LEGGI ANCHE:

Biblioterapia. Curarsi con i libri

Libri: ripresa delle vendite dopo il lockdown

Mollo tutto e cambio vita! Sette libri da portare in viaggio

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!
Unisciti a noi!Scopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!