Nel 2023 Google compie 25 anni ed è ancora una delle più grandi aziende di successo nel settore tecnologico, non è una news che sia al primo posto nell’innovazione digitale. Molti conoscono il suo nome e alcuni lo usano giornalmente senza accorgersene, ma non tutti sanno che oltre il motore di ricerca la società ha anche una linea di apparecchiature elettroniche come telefoni e computer, il sistema operativo Android e numerosi servizi online come Youtube e Maps.

Google è nato nel 1998 da Larry Page e Sergey Brin, due studenti dell’università di Standford e prende il nome dalla parola “Googol” che in matematica rappresenta il numero 1 seguito da 100 zeri, riflettendo l’obiettivo di organizzare una vasta quantità di informazioni su Internet con l’obiettivo di migliorare l’efficacia dei motori di ricerca analizzando i collegamenti tra le pagine web. Alcuni fattori chiave contribuiscono alla straordinaria popolarità del brand: Google è uno dei marchi più riconoscibili al mondo grazie a una grafica semplice e colori vivaci ed è universalmente utilizzabile e disponibile in molte lingue.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Cultura aziendale e innovazione tecnologica

La società è nota per la sua cultura aziendale unica. Il motto originale era “Don’t be evil” cioè “non essere malvagio”, sostituito nel 2018 da “Do the Right Thing“, “fai la cosa giusta”. La sede principale di Google è chiamata “Googleplex” e si trova a Mountain View, California: è un campus con servizi e comfort per i dipendenti come biciclette gratuite e ristoranti. All’interno c’è perfino una statua Android gigante e delle cabine telefoniche rosse classiche di Londra che sono state trasformate in spazi riservati per chiamare.

Google è da sempre impegnato nella ricerca tecnologica e nel campo dell’innovazione: nel corso degli anni è cresciuto rapidamente e ha ampliato i servizi. Nel suo pacchetto offre AdWords, un sistema di pubblicità online, Gmail la posta elettronica, Google Maps, il navigatore GPS che fornisce indicazioni stradali e mappe, YouTube il portale musicale e di condivisione, il browser Google Chrome e uno spazio di archiviazione digitale, Google Drive.

Uno strumento particolarmente utile per gli studenti e ricercatori è Scholar, che offre accesso gratuito a risorse accademiche e studi scientifici. L’azienda ha anche acquisito Android, il sistema operativo per dispositivi mobili più popolare insieme a iOS. Google è all’avanguardia anche nella robotica e nell’intelligenza artificiale infatti nel 2023 ha lanciato il suo sistema di AI chiamato Google Bard.

Le curiosità del brand

Le curiosità di questo brand contribuiscono a renderlo umano: per esempio nel 2003 Google ha registrato il dominio “www.gooogle.com“, con tre “o” invece di due, per catturare le ricerche che contengono un errore di battitura e quando la connessione internet è assente, al posto della pagina, si carica il “gioco del dinosauro senza Internet“.

Nella pagina principale sotto la barra di ricerca c’è il pulsante “Mi sento fortunato” che invece che alla pagina dei risultati porta direttamente al primo della lista. In corrispondenza di eventi e feste Google cambia il suo logo con uno a tema e questo si chiama Doodle. Per tradizione le versioni di Android hanno nomi di dolci in ordine alfabetico: Cupcake, Donut, Gingerbread, KitKat, Lollipop, Marshmallow e così via.

Infine una delle applicazioni più impressionanti sviluppate da Google è Google Earth: attraverso immagini satellitari ad alta risoluzione permette di esplorare virtualmente ogni parte del mondo, si può zoommare su città e luoghi per vedere dettagli tridimensionali di edifici e panorami.

Leggi anche:

Comunicazione digitale: la voce di chi è affetto da paralisi cerebrale
Content Economy: come i content creator stanno rivoluzionando l’imprenditoria digitale
Giornalismo, l’informazione nell’era digitale: un’evoluzione continua

Condividi su:
Avatar photo

Alice Pietrella

Sono una webmaster freelance specializzata nella realizzazione siti web con codice CSS ( webopera.it )e un'aspirante giornalista iscritta al percorso dell'associazione italiana di giornalismo costruttivo. Scrivo di Italia e società nei settori del Made in Italy e dello spettacolo. Visita il mio sito web: alicepietrella.it

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici