Data la crisi economica in cui si trova il nostro paese, sono sempre più gli italiani che si ingegnano per individuare modi per risparmiare. L’auto, in particolare, costituisce una delle fonti di spesa maggiori per i consumatori a causa dei continui rincari sul carburante e sulle polizze auto, motivo per cui tanti hanno optato per la scelta dei mezzi pubblici, mentre chi non ha la possibilità di lasciare in garage il proprio veicolo, si è impegnato nel confronto dei prodotti Direct Line, Quixa, Linear e di altre compagnie per ridurre quantomeno gli esborsi per l’rca.

Anche se l’alternativa delle assicurazioni online consente dei risparmi notevoli, per interrompere questa continua crisi del settore, gli enti nazionali stanno escogitando sempre più soluzioni che riescano a venire incontro ai cittadini. Questa volta è stato l’Osservatorio Prezzi e Tariffe del Ministero dello Sviluppo Economico a lanciare una nuova iniziativa: l’OsservaPrezzi carburanti, un’app sviluppata in collaborazione con Unioncamere e Infocamere, già scaricabile gratuitamente sugli store Googleplay e in pochi giorni anche su iTunes.

Questa nuova App, la prima mai creata dal Mise, permette a chi ne fa uso di visualizzare i dati analizzati raccolti dall’Osservatorio e di conseguenza scoprire quali sono i distributori di benzina più economici oltre a impostare il percorso più veloce per raggiungerli.

L’applicazione è stata creata in modo da visualizzare una mappa e un campo di ricerca, dove si può indicare quale tipo di carburante si cerca; dalla benzina, al diesel fino al Gpl.

Una volta inseriti i dati, sul display compariranno i distributori che soddisfino le richieste specificate nel raggio di cinque chilometri. Evidenziati con una pompa di benzina verde saranno . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.