Il primo curriculum vitae della storia non appartiene all’era moderna bensì è quello che ci è arrivato dal Maestro Leonardo da Vinci. Risale a più di cinquecento anni fa ma, nonostante l’età, quel documento insegna ancora oggi alcuni trucchi per scrivere un curriculum efficace, risultando dopo tutto questo tempo un valido esempio di personal branding e di strategia di comunicazione.

Il curriculum vitae di Leonardo da Vinci è il primo della storia

Andando a ritroso negli anni alla ricerca del primo curriculum mai scritto si arriva al 1482, niente di meno che a Milano. Il candidato era un ingegnere bellico, aveva circa 30 anni e per farsi assumere dall’allora reggente del Ducato di Milano Ludovico Maria Sforza detto il Moro decise di presentargli una lettera in cui scrisse un riassunto delle sue esperienze. Il giovane Leonardo nel testo parlava concretamente delle proprie abilità ingegneristiche nominando esempi dei principali prodotti che poteva realizzare con il proprio ingegno, ponendo particolare enfasi su come queste creazioni potessero essere utili a Ludovico il Moro. 

Leonardo da Vinci strutturò la lettera in 10 punti, in 8 dei quali menzionò le sue abilità inerenti all’ingegneria militare e solo negli ultimi due parlò delle sue doti di architetto e di artista, mostrando come il proprio profilo risultasse indispensabile per il datore di lavoro in ogni evenienza: sia in tempi di pace che di guerra. Infine, offrì la possibilità di visionare le competenze illustrate nel parco o nel giardino del nobile milanese, inventando così l’antenato del periodo di prova. 

L’efficacia sta nella brevità e nella personalizzazione

Analizzando il curriculum vitae di Leonardo da Vinci si nota come questo sia stato scritto in modo molto accurato, risultando esaustivo, ma allo stesso tempo breve. Essendo impostato in una sola pagina, risulta perfettamente costruito in base al destinatario finale.

Ludovico il Moro lesse il curriculum e, incuriosito da quella presentazione, convocò il giovane a corte per conoscerlo di persona. Solo poco tempo dopo assunse Leonardo da Vinci come collaboratore, mettendo in luce le sue straordinarie doti di fronte a tutta la società meneghina. La capacità di comunicare e la strategia di personal branding risultarono proficue per la carriera di Leonardo e ancora oggi accade spesso che nei corsi formativi in cui si insegna a scrivere un curriculum vitae efficace, si consideri il primo curriculum della storia un valido esempio di documento efficace e capace di convincere anche il recruiter più esigente.

 

Chiara Bastianelli

Chiara Bastianelli

Laurea in Economia e Direzione Aziendale. Business controller nel settore farmaceutico. Appassionata di economia, data analysis e letteratura.

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più