Il bonus TV e decoder per acquistare prodotti di nuova generazione.

Il bonus TV e decoder è un contributo del Governo per l’acquisto di televisori e decoder di nuova generazione. L’incentivo è attivo dal 18 dicembre 2019 ed è valido fino al 31 dicembre 2022. Un’ottima opportunità per cambiare i vecchi televisori o acquistare i nuove decoder. Infatti, il 1º luglio 2022 ci sarà il passaggio al nuovo digitale terrestre. Sarà quindi necessario riadattare o cambiare i vecchi televisori. I canali dovranno di fatto traslocare su una nuova banda per lasciare le frequenze ai servizi del 5G. Pertanto, chi non sarà attrezzato non potrà più ricevere il segnale televisivo. Con l’incentivo si possono acquistare i nuovi televisori o i decoder per continuare a ricever i canali televisivi. Un’occasione da non perdere.

Come funziona il bonus TV e decoder

Il contributo per l’acquisto di televisori e decoder di nuova generazione può arrivare fino ad un massimo di 50 euro. Questo significa che se il prodotto costa meno sarà pagato totalmente dal bonus. Il bonus TV e decoder verrà erogato sotto forma di sconto direttamente dal venditore nel momento dell’acquisto. Per ottenere lo sconto, i cittadini dovranno presentare al negoziante una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. Dovranno infatti presentare il modulo presente sul sito del MISE, un documento d’identità e i codice fiscale.

Per ottenere il contributo, inoltre, bisogna comprare un prodotto idoneo. Quindi, TV e decoder adatti alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi. Devono pertanto ricevere il segnale dvb-t2 con codifica hevc main 10. Per capire meglio il modello che rispecchia i requisiti, è sufficiente visitare il sito del MISE. Infatti, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico il cittadino interessato trova una lista dei prodotti che rispondono ai requisiti richiesti.

Chi può ottenere il bonus

Hanno diritto al bonus TV e decoder i cittadini italiani appartenenti a famiglie con un reddito che non superi i 20.000 euro. Inoltre, il contributo può essere richiesto una sola volta e da un solo membro del nucleo familiare. Per le persone con un’invalidità riconosciuta ai sensi della legge 104/92, verrà anche applicata l’IVA agevolata al 4%. Gli utenti devo solo recarsi presso il punto vendita con i documenti richiesti e acquistare un modello di tv o decoder di nuova generazione. In questo caso non serve nemmeno utilizzare l’app IO o lo SPID. La procedure, rispetto agli altri bonus è molto più semplice. Infatti, lo sconto viene effettuato nel momento dell’acquisto direttamente dal venditore. Sarà quest’ultimo poi a inoltrare la richiesta. Infatti, i negozi, sia fisici che online, che hanno aderito al bonus TV e decoder sono registrati sulla piattaforma telematica resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

Un’opportunità da sfruttare

La notizia è sicuramente positiva anche per i negozi. Dopo lunghi periodi di chiusura, con fatturati pari a zero, gli italiani possono ritornare a comprare. Un doppio vantaggio, per utenti e venditori. I cittadini acquistano con lo sconto e, se il negozio si è adeguato, partecipare alla lotteria degli scontrini. I venditori, invece, possono sperare in un ritorno dei clienti e in un fatturato che piano piano ritorna a salire. Il bonus TV e Decoder, perciò è una ghiotta occasione per l’economia dei negozi e anche familiare.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!