Una gestione del tempo efficace può aiutare a dare priorità alle proprie attività per utilizzare il proprio tempo in modo più efficiente e avere una vita più proficua e soddisfacente.

Cos’è la gestione del tempo?

Poche persone comprendono davvero il significato di “gestione del tempo” e ancor meno sanno utilizzare il proprio tempo in maniera efficace ed efficiente.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Nella normale routine della moderna società, tolto il tempo dedicato al riposo e quello utilizzato per spostarsi nel traffico per andare dalla propria abitazione al posto di lavoro e viceversa, facendo magari anche fronte a qualche piccolo imprevisto, resta poco tempo per completare i propri compiti. Per propri compiti, si intende la propria attività lavorativa, studiare, portare avanti le proprie passioni e i propri interessi, prendersi cura della propria persona ma anche socializzare e passare del tempo con le rispettive famiglie.

Per fare tutto questo si hanno, ogni giorno, circa 10 o 12 ore.

La gestione del tempo, pertanto, può essere definita come il processo di pianificazione e organizzazione giornaliero per allocare nella maniera più efficiente ed efficace possibile il proprio tempo. Questo per massimizzare la produttività, raggiungere i propri obiettivi nel tempo stabilito e ridurre lo stress.

Tutto parte dalla corretta gestione del tempo.

Perché è importante la gestione del tempo?

Comprendere l’importanza della gestione del tempo può aiutare a individuare una strategia più efficace per definire le priorità della propria vita e meglio raggiungere i propri obiettivi. Può aumentare la produttività, ridurre lo stress, evitare la procrastinazione, migliorare la concentrazione e la capacità di raggiungere i propri obiettivi nel tempo prefissato.

Riuscire a definire le proprie priorità, aiuta a trovare il giusto equilibrio tra il lavoro e la vita privata. Tutto questo porta a migliorare la qualità della vita e ad avere un maggiore successo nelle proprie attività.

Come gestire al meglio il proprio tempo?

Non esiste un’unica strategia per la corretta gestione del tempo ma si può seguire la seguente linea guida per meglio orientarsi nella creazione della propria strategia.

1) Definire le proprie priorità

Così facendo si avranno ben chiare le proprie priorità e si saprà a cosa dare la precedenza.

2) Stabilire degli obiettivi specifici

Obiettivi che siano sostenibili, misurabili, realizzabili e limitati nel tempo. Così da poter verificare la fattibilità di tali obiettivi, controllare i propri progressi e stabilire sin da subito una tempistica per la loro realizzazione.

3) La “power hour”

Questa è una tecnica che prevede di dedicare un’ora al giorno al completamento delle attività più importanti, eliminando ogni altra distrazione.

4) Imparare a delegare

Essere capace di delegare i compiti ad altri che sono in grado di espletarli. In tal modo, non si avrà uno sgravio di responsabilità ma, si otterrà il tempo che si sarebbe dovuto utilizzare per svolgere il tal lavoro a propria disposizione per svolgere un’altra attività di maggiore importanza rispetto a quella delegata.

5) Pianificare le proprie attività

Permette di avere una visione chiara dei propri impegni per realizzarli nei tempi stabiliti ed evitare la procrastinazione.

6) Impostare le scadenze

Crea un senso di urgenza che porta a una maggiore concentrazione su quanto si sta svolgendo.

7) Creare un piano d’azione

Un piano d’azione che si sviluppa “un passo alla volta”, permette di raggiungere il proprio obiettivo finale tramite più piccoli obiettivi. Obiettivi che sviluppano, al loro raggiungimento, uno stato di soddisfazione e migliorano il senso di autostima mentre si procede verso la propria meta.

8) Eliminare ogni distrazione

È importante eliminare ogni genere di distrazione che possa far perdere la concentrazione.

9) Fare una cosa alla volta

Concentrarsi su più cose allo stesso tempo porterà solo ad abbassare la qualità del proprio lavoro e a procedere con più difficoltà.

10) Imparare a dire di no

Dire di “no”, in maniera gentile, per non assumere più impegni di quanti se ne possano portare a termine ed evitare più o meno pesanti situazioni di stress.

11) Monitorare il proprio tempo

Tenere nota di quanto tempo si dedica a ogni attività fornisce un quadro generale di come viene speso il proprio tempo.

12) Identificare le aree più proficue in cui investire

Questo permette di investire le proprie energie per ottenere il miglior ritorno possibile dal tempo investito nella tal attività.

13) Fare delle pause regolari

Per una corretta gestione del tempo, quando si devono svolgere delle attività che richiedono un lungo periodo di concentrazione, fare delle pause regolari, può aiutare a ricaricarsi e a mantenere più alta la concentrazione.

Affrontare lo stress

Le persone stressate tendono ad avere una poco proficua gestione del tempo, sono più distratte e meno produttive. Hanno difficoltà a portare a termine i propri compiti e, conseguentemente, a rispettare i propri impegni.

Gestire in modo corretto il proprio tempo creando un corretto piano di lavoro che procede per “piccoli passi” permette di frazionare i propri compiti. Così facendo li si rende più fattibili e al loro raggiungimento si fortifica la propria autostima, si riceve una dose di soddisfazione personale e si aumenta la propria motivazione.

Riassumendo

Sviluppando i punti sopra elencati inerenti a una corretta gestione del tempo, permetterà di utilizzare il proprio tempo in maniera più proficua, efficiente ed efficace. Definire le proprie priorità permetterà di ottenere di più in meno tempo. Contribuirà a fornire un corretto equilibrio nella propria vita e a migliorarne la qualità.

Leggi anche:

Definizione degli obiettivi per migliorare la propria vita

Andrea Baumberger

Andrea Baumberger

Chi sono? Uno come voi che nel corso degli anni ha sviluppato tante passioni e diversi interessi che sono qua a condividere con i miei lettori nella speranza che possano tornarvi utili nella vostra quotidianità e magari, chissà, destare in voi qualche nuovo interesse e dischiudere la via verso nuove entusiasmanti scoperte. L’inizio di nuove appassionanti avventure. In ciò che leggerete dei miei scritti, non pretendo nulla se non il piacere di condividere con voi alcune mie scoperte e aiutarvi a stare meglio introducendovi a degli strumenti e a delle metodologie che possono favorire la vostra vita migliorandola, come hanno fatto con la mia. Grazie per l’attenzione e ci “vediamo” con il prossimo articolo, frattempo, buona lettura.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici