Curiosità

Dormici sopra, consiglio che funziona!

di 22 Gennaio 2004No Comments

Spesso la mattina, dopo una bella dormita, riusciamo a risolvere dei problemi che la sera prima ci sembravano insormontabili. E’ il famoso consiglio ‘dormici sopra’ e ora la scienza ha dimostrato che questo detto ha dei fondamenti reali. Un gruppo di ricercatori dell’universita’ tedesca di Luebek e’ riuscito a dimostrare che una notte di sonno possono rafforzare le capacita’ intuitive e l’abilita’ nel risolvere i problemi. Jan Born, neuroscienziato dell’universita’, ha commentato: “Se hai nel cervello delle memorie acquisite da poco il sonno agisce su di esse ristrutturandole, cosi’ dopo una notte di sonno la capacita’ di comprendere il problema aumenta rispetto alla sera precedente”. I ricercatori, che hanno pubblicato il loro studio sul giornale scientifico britannico Nature, hanno insegnato ad un gruppo di volontari due semplici regole per risolvere un problema matematico. Ai partecipanti non veniva pero’ rivelata una terza regola che li avrebbe aiutati a risolvere il problema piu’ velocemente. Gli scienziati hanno poi concesso alla meta’ dei volontari di dormirci sopra una notte, mentre hanno richiesto alla seconda meta’ di risolvere il problema immediatamente. Lo studio ha rivelato che era due volte piu’ probabile che il gruppo di volontari che aveva dormito scoprisse la terza regola e risolvesse il problema piu’ velocemente rispetto al gruppo che aveva dovuto risolvere il problema subito. ”La cosa importante – ha commentato Born – e’ che prima di dormire si possa avere una raffigurazione mnemonica del problema che vuoi risolvere cosi’ il cervello puo’ lavorarci sopra durante il sonno”. Lo scienziato ha ammesso di non sapere come funziona la ristrutturazione della memoria, ma ha concluso dicendo che questa ricerca dovrebbe incoraggiare la gente a rispettare il sonno.

Condividi su:
Avatar photo

Manila Antinori

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici