Maratona di New York 2021: terzo posto dell’italiano Eyob Faniel. Una storia di grande riscatto e un podio che mancava dal 1997.

L’estate trionfale dell’Italia dello sport sembra non finire mai. L’ultima grande impresa riguarda la Maratona di New York 2021. Dopo 24 anni dall’ultima volta, un italiano conquista il podio della maratona più prestigiosa al mondo, giunta alla sua 50esima edizione. Si tratta di Eyob Faniel, maratoneta e mezzofondista italiano di origine eritrea, che ha concluso la gara al terzo.

La storia di Eyob Faniel, terzo alla Maratona di New York 2021

La storia di Eyob Faniel comincia in Eritrea, Paese africano dove l’atleta è nato, nella capitale Asmara. In Italia dal 2004, anno in cui la famiglia ha raggiunto il padre, trasferitosi in Italia ben sei anni prima. Se la sua storia biografica nasce dunque in Africa, la sua vita ben presto si tinge dei colori azzurri. Nel 2015 ottiene la cittadinanza e inizia orgogliosamente a rappresentare il nostro Paese nelle competizioni internazionali, stabilendosi ufficialmente in Veneto e riuscendo così riscattare un’infanzia difficile, vissuta nel suo Paese d’origine durante la trentennale guerra d’indipendenza.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Eyob Faniel ha dovuto faticare e lavorare sodo per ottenere questi risultati. In Italia inizialmente ha trovato lavoro come addetto alle pulizie di una piscina, non perdendo però mai di vista i programmi di allenamento e i suoi obiettivi. Un avvio di carriera caratterizzato da enorme umiltà e spirito di adattamento, qualità che lo hanno portato a diventare un atleta delle Fiamme Oro, il gruppo sportivo della Polizia di Stato, divisa che ha portato orgogliosamente a Tokyo 2020.

Dalla delusione di Tokyo 2020 alla Maratona di New York 2021

Proprio i Giochi Olimpici in terra giapponese sono stati uno dei momenti chiave della sua carriera, capaci di dargli la spinta decisiva per superarsi nella Maratona di New York 2021. Un infortunio infatti non gli aveva permesso di dare il meglio nella capitale nipponica, portandolo solamente al 20° posto. Una posizione nella classifica finale che gli aveva lasciato ovviamente l’amaro in bocca. «Volevo riscattarmi dopo le Olimpiadi», ha dichiarato alla fine della maratona. Obiettivo assolutamente centrato.

maratona di new york 2021

Il podio della Maratona di New York 2021 (© Twitter)

Come in “Sliding Doors”: l’arrivo incerto a New York

Se Tokyo è stato uno dei momenti chiave, gli allenamenti in Kenya prima della Maratona di New York 2021 costituiscono uno dei momenti “Sliding Doors” della sua carriera sportiva. L’atleta di Bassano del Grappa, infatti, ha rischiato di non poter prendere parte alla corsa a causa di alcuni problemi burocratici nel viaggio per la Grande Mela direttamente dal Paese africano, nel quale si stava allenando sotto la guida di Claudio Berardelli. Ci sono infatti volute ben 56 ore per arrivare in America, al termine delle quali l’atleta è riuscito nell’intento di raggiunger la sede della maratona. «Mi ero quasi arreso», ha ammesso, «ma questo risultato mi ripaga di tutto». Non avrebbe mai permesso a una causa esterna di condizionare nuovamente un appuntamento sportivo importante della sua carriera, come accaduto a Tokyo.

Come è andata la Maratona di New York 2021?

Eyob Faniel, tra il 2020 e il 2021 ha stabilito il primato italiano sia nella maratona sia nella mezza maratona, rispettivamente con il tempo di 2h07’1″ e 1h00’0″. Questo il biglietto da visita con cui il corridore italiano si è presentato alla partenza della Maratona di New York 2021, condotta insieme all’avversario marocchino Mohamed El Aaraby per circa 29 km. Poi il recupero da parte degli avversari e la conclusione trionfale, che ha visto Eyob Faniel chiudere al terzo posto dietro al keniano Albert Korir e proprio al El Aaraby, come da classifica finale. Ancora maggiore la soddisfazione se si pensa che dietro di lui, al sesto e al quinto posto, si sono classificati Kenenisa Bekele e Abdi Nageeye, rispettivamente pluricampione olimpico nonché detentore del record del mondo da un lato e vicecampione olimpico dall’altro.

maratona di new york 2021

Eyob Faniel, terzo alla Maratona di New York 2021 (© Twitter)

Eyob Faniel ottavo italiano nella storia a podio alla maratona di New York

Il terzo posto alla Maratona di New York 2021 ha permesso a Eyob Faniel di bissare così il terzo posto di Stefano Baldini ottenuto nel 1997, sette anni prima dei Giochi Olimpici di Atene 2004, in cui l’atleta conquistò una storica medaglia d’oro. L’atleta di Bassano del Grappa entra così nel club privato degli otto italiani capaci di salire sul podio, guidato dagli ex vincitori Poli, Leone e Pizzolato, coadiuvati da Demadonna, Bordin e Bettiol. Una prestazione storica che rimarrà negli annali dello sport italiano.

Voglia di riscatto e passione sportiva fanno la differenza

Una storia di grande passione sportiva e di voglia di riscatto. Faniel è partito da zero conquistando con il sudore gli onori della cronaca sportiva mondiale, riscattandosi dopo un Olimpiade attesa a lungo ma che l’ha tradito a causa di un infortunio. I sogni, come nel caso di Andrea Rosu e delle sue 7 maratone e 7 ultramaratone su 7 continenti, sono il nostro motore. Adesso per lui è il tempo di festeggiare a casa con la moglie Ilaria e con le figlie Wintana e Liya. Ma senza mai sedersi sugli allori: adesso, a 28 anni, è il momento di spiccare il volo.

Condividi su:
Avatar photo

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farti riscoprire il piacere di essere informati. Crea la tua dieta mediatica e scopri cos'è il giornalismo costruttivo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici