Oggi è la giornata mondiale del diabete 2021. Ecco le innovazioni che stanno trasformando il nostro approccio alla malattia.
Il diabete è la malattia cronica più diffusa in Italia, conta più di 3 milioni e mezzo di pazienti (5,3%) e una crescita del 60% in vent'anni. Dalle cifre, che trovano riscontro in tutta Europa, è facile intuire la tendenza di crescita della malattia anno dopo anno. Di pari passo con l'incremento del numero di pazienti diabetici, anche la ricerca sul diabete sta facendo grandi passi in avanti; già al giorno d'oggi un diabete controllato permette di svolgere una vita regolare. Si fa ricerca per arrivare al punto in cui il diabete non sarà più etichettato come malattia in base agli effetti debilitanti che può sortire.
L'Unione Europea finanzia la ricerca sul diabete
Il progetto FORGETDIABETES è così all'avanguardia da essere stato finanziato dall'UE. La sperimentazione è in corso da ottobre 2020 e con una durata di cinque anni porterà allo sviluppo del primo pancreas artificiale al mondo. Il nome dello studio proviene dallo slogan "a bionic invisible pancreas to forget diabetes" ed è specifico nel trattamento del diabete di tipo 1 (DT1): il tipo 1 si associa alla carenza di cellule (beta) produttrici di insulina nel pancreas, è generalmente diagnosticato a bambini e giovani.

Ma come funziona il pancreas bionico? Il professor Cobelli dell'Università degli Studi di Padova è al comando del team di ricercatori che sta sviluppando questa ricerca sul diabete. I collaboratori sono la Sant'Anna di . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.