I cosmetici naturali fatti con ricette fai-da-te sono un’alternativa efficace ed economica per evitare di sbagliare comprando i sempre più diffusi prodotti contraffatti. In tutta Italia sono comuni i casi di sequestro di prodotti falsi, in particolare cosmetici e detersivi. Uno degli ultimi casi è avvenuto da parte dei finanziari del comando provinciale di Pescara, diretti dal colonnello Antonio Caputo, che hanno sequestrato 260mila prodotti tra i diversi negozi e un deposito nelle Marche in cui la merce era pronta per essere spedita e commercializzata in Abruzzo.

I cosmetici contraffatti sono prodotti illegali che imitano quelli originali, ma che non rispettano gli standard di sicurezza e qualità. Oltre a essere un modello di business criminoso e non etico nei confronti dei brand ufficiali, i prodotti possono contenere sostanze nocive per la salute come metalli pesanti e agenti cancerogeni, causare irritazioni, allergie e infezioni.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Dati del governo e un vademecum per proteggersi

Per concretizzare la situazione ecco i dati del governo nel documento distribuito nel sito istituzionale. Secondo uno studio della Banca dati Iperico su sequestri e pezzi sequestrati da Agenzia delle Dogane e Guardia di Finanza nel 2021 ci sono stati 506 sequestri di cosmetici, per un totale di 120.183 pezzi sequestrati e negli ultimi dieci anni sono stati effettuati 1.882 sequestri di cosmetici, per 10 milioni e 605 mila prodotti falsi. Da un’indagine Censis risulta che 5 milioni e 400.000 famiglie, ossia il 21,0% delle famiglie italiane, ha avuto in casa almeno una volta profumi o cosmetici contraffatti, e per il 12,9% l’acquisto è stato consapevole.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha diffuso un Vademecum per aiutare a riconoscere i prodotti contraffatti e fare un acquisto sicuro. I consigli sono tre: acquistare da canali sicuri come rivenditori autorizzati diffidando dalle bancarelle e dal web; si tratta probabilmente di merce contraffatta quella che riporta marchi famosi a basso prezzo; controllare che nell’etichetta o nel packaging siano riportate le sostanze utilizzate, il nome del produttore o importatore e il Paese di provenienza come previsto dalla legge.

La scelta ecologica per non rischiare di sbagliare

A volte non è facile difendersi da queste truffe, perché le confezioni sono riprodotte nei minimi dettagli e allo stesso tempo è importantissimo saperlo fare perché i cosmetici sono una categoria di beni di largo consumo utilizzati per la cura della persona.  Una soluzione tradizionale elimina il problema alla base o almeno limita di molto la possibilità di sbagliare acquisto: la cosmesi naturale, che non è il greenwashing che fanno alcuni marchi ma un know how antico che viene passato di generazione in generazione.

Molte materie naturali prime possono essere usate da sole o insieme come ingredienti per la cura della persona e della casa. Scegliere una beauty routine naturale, oltre a essere benefico per la salute, è anche eco sostenibile e responsabile nei confronti dell’ambiente: il packaging di solito è riutilizzabile e biodegradabile, ogni prodotto si presta a più usi e la durata nel tempo è superiore.

Ricette fai-da-te per cosmetici naturali

Alcuni elementi possono essere reperiti facilmente anche in cucina: caffè, miele, zucchero di canna e olio di oliva sono tutti validi alleati per idratare, purificare e rafforzare pelle e capelli. Invece bicarbonato e aceto di mele sono utili per la pulizia della casa, tutte le superfici dal bagno alla cucina e i pavimenti.

La pianta di aloe può essere coltivata in casa o in giardino: il suo gel versatile può essere utilizzato a diretto contatto sulla pelle, ha capacità lenitive, cicatrizzanti ed elasticizzanti. Altri elementi sono più esotici e si comprano in erboristeria o nei negozi e nei siti web biologici, come il burro di karitè, una sostanza grassa estratta dal seme dell’omonima pianta dalle straordinarie qualità rigeneranti, e il tea tree oil che ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antiparassitarie.

Leggi anche:

I cosmetici sostenibili piacciono sempre di più: in Italia boom di vendite nel 2022

Fast fashion. Una tendenza da superare grazie a una presa di coscienza

Niente più test sugli animali per i prodotti cosmetici

Condividi su:
Avatar photo

Alice Pietrella

Sono una webmaster freelance specializzata nella realizzazione siti web con codice CSS ( webopera.it )e un'aspirante giornalista iscritta al percorso dell'associazione italiana di giornalismo costruttivo. Scrivo di Italia e società nei settori del Made in Italy e dello spettacolo. Visita il mio sito web: alicepietrella.it

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici