Sostenibilità

Bici ad idrogeno. In arrivo un nuovo prototipo amico dell'ambiente

di 6 Novembre 2009No Comments

Buone notizie per l’ambiente. Presto arriverà sul mercato italiano una due ruote ‘pulitissima’. Si tratta di un prototipo di bicicletta a pedalata assistita alimentata totalmente ad idrogeno, con un’autonomia elettrica di 150 km: un pieno costa circa 18 euro per una spesa di circa 12 centesimi a chilometro. Sviluppato dal laboratorio congiunto dell’Istituto di tecnologie avanzate per l’energia del consiglio nazionale delle ricerche (Itae-Cnr) di Messina e della Tozzi Renewable Energy – Tre spa, il prototipo è parte integrante di un progetto, condotto dal laboratorio congiunto Cnr-Itae/TRE, che prevede la possibilità di creare flotte di bici il cui sistema di rifornimento idrogeno sarà composto da due fonti di energia rinnovabile: una solare fotovoltaico ed un elettrolizzatore per la produzione di idrogeno da acqua. Questo abbasserà di molto il costo del combustibile e chiuderà il cerchio in termini di emissione zero. La bicicletta a pedalata assistita, rispetto ai sistemi elettrici attualmente in commercio alimentati da batterie tradizionali, presenta notevoli vantaggi: maggior autonomia a parità di peso e tempi di ricarica molto ridotti rispetto alle sei-otto ore di ricarica di una batteria convenzionale. Il progetto bici è inserito nell’attività gruppo sistemi dell’Itae-Cnr che attualmente è impegnato con riferimento alla mobilità nello sviluppo di un bus elettrico-ibrido ad idrogeno (Hbus), di mini veicoli a fuel cell ed allo sviluppo di un trattore ad idrogeno ottenuto da biomasse o rinnovabili (Hytractor). Un aiuto per l’ambiente…

No Comments

  • ff ha detto:

    prendete esempio dalle piante , i micropori riescono a scindere l’acqua : infatti esiste la superconduttivita , l’ossigeno paramagnetico si stacca dall’idrogeno ,
    l’idrogeno è libero dal legame con l’ossigenob .-

  • Vittorio ha detto:

    Adoro questo giornale!!! Se solo facesse più articoli 🙂

  • Sandro ha detto:

    Se vogliamo evolvere bene dobbiamo valorizzare le buone notizie!
    Viva la redazione!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.