Ludwig van Beethoven nasceva 250 anni fa: la Rai lo celebra con appuntamenti musicali dal 14 al 20 dicembre
Ludwig van Beethoven è nato 250 anni fa e questo è certo: ma quale sia realmente il giorno in cui tutti gli amanti della musica debbano spegnere le candeline per lui, non è chiaro. La data di nascita precisa è ignota: si conosce solo quella del suo battesimo: il 17 dicembre del 1770. Con l'onestà burbera che lo contraddistingueva, lui sosteneva di essere nato nel 1772.

Qualunque sia la data, la Rai celebra il compositore con un ciclo mensile di appuntamenti dedicati a lui: trovate qui il programma.

Si considera Mozart il solo e unico genio bambino: ma anche Ludwig van Beethoven comincia presto a suonare, spinto dal padre, noto per i suoi modi maneschi che segneranno per sempre il suo carattere. A 12 anni pubblica la sua prima composizione, a 14 diventa assistente dell'organista di corte e si carica la famiglia sulle spalle.
Ludwig van Beethoven e Mozart: due geni che non si incontrarono mai
Beethoven e Mozart vissero in epoche molto vicine e avrebbero potuto conoscersi, se la vita di Wolfgang Amadeus non si fosse spenta così presto. I due ebbero un grande insegnante in comune, Franz Joseph Haydn. Haydn è il vertice dal quale si dipana la triade musicale imprescindibile del classicismo, i cui poli sono proprio Mozart e Beethoven.

L'investitura ufficiale di Ludwig van Beethoven come novello Mozart avviene quindi per intercessione dello stesso Haydn. Lo testimonia la lettera che il conte von Waldstein scrisse nel 1792 al . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.