Editoriali

Ecco perché non devi temere le varianti… ma i mass-media

di 22 Febbraio 2021Aprile 14th, 2022No Comments

Ieri mi ha telefonato un caro amico imprenditore che ha avviato poco più di un anno fa, prima che arrivasse la pandemia, una start-up nel settore del cicloturismo. Gli sono venuto in mente perché questa storia delle varianti del virus proprio non ci voleva!

Mi ha raccontato, infatti, che dopo gli ultimi 12 mesi in sofferenza causati dai vari lockdown, con pesanti ripercussioni sul settore del turismo, stava finalmente ricominciando a vedere la luce in fondo al tunnel! E invece… SBAAAM!!! I mass-media se ne saltato fuori in pompa magna diffondendo gratuitamente il panico (certo, dico gratuitamente perché i giornali chi li compra più? Tu pagheresti qualcosa che ti fa stare male?).

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Come afferma un noto virologo, le varianti dei virus sono sempre esistite per la natura intrinseca dei virus. Infatti, i virus mutano in continuazione. E’ una loro caratteristica! E i vaccini realizzati per contrastarli sono sempre stati efficaci anche contro le varianti, come ci racconta la storia. Almeno da quando esistono! Pensa che progressi ha fatto la scienza solo nell’ultimo secolo! Prima c’erano gli stregoni! Se vuoi rendertene conto meglio guarda questa infografica. Ad esempio, il vaccino contro il morbillo esiste ormai da molti decenni, eppure è efficace ancora oggi!

Non farti dunque allarmare “gratuitamente” dai mass-media. Nel sistema mediatico odierno le notizie sono fatte per generare ascolti. E in un momento relativamente stabile come quello attuale, seppur ancora con tante incertezze, non c’è niente di più “chiassoso” che gridare alle varianti.

Vuoi ricevere tutti gli editoriali nella tua casella email con la newsletter settimanale? Scopri come…

Condividi su:
Silvio Malvolti

Silvio Malvolti

Ho fondato BuoneNotizie.it nel 2001 con il desiderio di ispirare le persone attraverso la visione di un mondo migliore. Nel 2004 ho costituito l'Associazione Italiana Giornalismo Costruttivo, che oggi gestisce questa testata: una sfida vinta e pluripremiata.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici