In un mondo in cui internet è al centro della realtà quotidiana, sempre più persone decidono di convertire la propria abitazione in una casa che sia smart, ovvero sempre connessa. Si tratta delle smart home o “case intelligenti”: con questa espressione si intende una casa nella quale la gestione di impianti e dispositivi, che si trovano all’interno e all’esterno dell’abitazione, avviene in maniera automatica e a distanza.
Lo scopo è semplificare la vita domestica, garantire un maggiore controllo e dunque più sicurezza per le persone che vi risiedono. Inoltre in questo modo si può anche risparmiare in termini energetici. Una smart home può essere realizzata attraverso lutilizzo di componenti tecnologiche integrate e connesse tra di loro che possono essere gestite dallo smartphone oppure da device vocali come Google Home o Alexa, connessi ad una rete wifi.

Che cosa si intende con l’espressione smart home

Con l’espressione smart home si intende un’abitazione dotata di dispositivi e installazioni che permettono di tenere sotto controllo la propria casa in qualsiasi parte del mondo in cui ci si trovi e in qualsiasi momento.

Infatti attraverso la tecnologia, in particolare grazie ad app specifiche è possibile monitorare ogni tecnologia installata. Inoltre l’evoluzione tecnologica consente di “dialogare” con i prodotti smart, quindi di utilizzare la voce per una gestione ancora più comoda degli ambienti domestici.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

L’obiettivo della casa intelligente è quello di garantire efficienza energetica consentendo di risparmiare e di conseguenza di avere un minore impatto ambientale. Inoltre la smart home garantisce una maggiore sicurezza a chi la abita: infatti attraverso il controllo a distanza e alle eventuali notifiche inviate sul proprio smartphone è possibile essere informati su eventuali incursioni indesiderate. Insomma la tecnologia offre l’opportunità di supervisionare la propria abitazione in qualsiasi momento.

Quali sono i vantaggi di una “casa intelligente”

Una smart home consente di evitare gli sprechi di energia, permette di programmare la temperatura ottimale degli ambienti in base alle proprie esigenze riducendo così i consumi, monitorando a distanza i consumi dei dispositivi elettrici ed elettronici. L’efficienza energetica prodotta da questi dispositivi, permette di risparmiare sul costo delle bollette di luce e gas.

Attraverso i dispositivi che usiamo quotidianamente come lo smartphone o il tablet, è possibile controllare da un unico strumento tutti gli impianti collegati, visualizzarne il funzionamento e programmare ogni funzione. Inoltre, grazie ad applicazioni ad hoc, è possibile controllare il tutto a distanza.

Grazie a particolari soluzioni è possibile coordinare l’accensione o lo spegnimento da remoto degli elettrodomestici, in base alle proprie esigenze, alle fasce tariffarie proposte dal proprio gestore.

Un altro aspetto importante riguarda la sicurezza dell’abitazione: la casa intelligente permette di monitorare eventuali fughe di gas, perdite di acqua, black out o guasti all’impianto elettrico. Ma non solo: infatti attraverso sistemi di videosorveglianza si attivano particolari sensori capaci di proteggere persone e cose anche quando la casa è vuota. 

Smart home: cosa significa e perché consente di risparmiare

Esempio di serratura di una smart home

I costi e le possibili detrazioni per la casa intelligente

Il 2022 ha segnato importanti cambiamenti nel mercato delle smart home. Infatti gli aumenti del costo dell’energia hanno portato gli italiani a porre maggiore attenzione verso i propri consumi investendo in nuove tecnologie per la propria abitazione rendendola più “smart” grazie alla possibilità di usufruire di incentivi e bonus erogati dal governo.

Nel 2022, il mercato italiano delle “case intelligenti” è stato il primo in Europa per tasso di crescita su base annuale: il settore ha segnato infatti un incremento del 18% rispetto al 2021, arrivando a 770 milioni di euro. Sono i dati riportati dalla ricerca promossa nell’ambito dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano. Oggi esistono impianti per realizzare una smart home per tutte le tasche. Inoltre grazie agli incentivi statali è possibile usufruire dell’Ecobonus

Infatti la legge di bilancio 2022 ha prorogato ufficialmente fino al 31 dicembre del 2024 le detrazioni fiscali previste per l’efficienza energetica degli edifici. Tra questi vi è anche il Bonus domotica casa, che riguarda l’istallazione di impianti di automazione e di domotica che favoriscono il risparmio energetico all’interno delle abitazioni. Ciò assicura la detrazione delle  spese sostenute dal 1° gennaio 2022 per l’acquisto e l’installazione di dispositivi che permettono di monitorare e contenere i consumi energetici come gli impianti per la realizzazione delle “case intelligenti”. 

Condividi su:
Avatar photo

Elisabetta Majocchi

Elisabetta Majocchi, laureata in Informazione ed Editoria ho collaborato con testate scrivendo di cultura, costume e società. Appassionata di attualità, politica e sostenibilità, oggi scrivo per BuoneNotizie.it grazie al Laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici