Lo stupore è un sentimento profondo e travolgente che viene spesso evocato dall’incontro con qualcosa di vasto, maestoso o trascendente. Mentre gli adulti possono provare dei momenti di stupore in particolari contesti, ad esempio quando sono colpiti da meraviglie naturali o sperimentano momenti di rivelazione spirituale, la prospettiva dei bambini offre una lente unica e penetrante attraverso la quale esplorare questa complessa emozione e riscoprire il mondo.

Innocenza e meraviglia

I bambini possiedono una naturale curiosità e apertura verso il mondo che li circonda e questo permette loro di provare stupore nella sua forma più pura. Dai piaceri più semplici, come guardare una farfalla svolazzare o ammirare le stelle nel cielo notturno, alle esperienze più profonde come una manifestazione della forza della natura o la grandiosità dei monumenti storici, i bambini si avvicinano al mondo con un senso di meraviglia e innocenza che amplifica la loro capacità di stupirsi.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

A differenza degli adulti, le cui percezioni possono essere offuscate dal cinismo, dallo scetticismo o da tutte quelle nozioni preconcette che hanno sviluppato nel corso della vita, i bambini provano stupore con emozione e autenticità non filtrate. Le reazioni dei bambini sono spesso viscerali e immediate, non sono mai costruite e sono sempre caratterizzate da meraviglia, incanto ed esclamazioni di stupore.

In presenza di qualcosa di maestoso, o che almeno così può apparire ai loro occhi innocenti, i bambini sono pienamente presenti. Si immergono completamente nel momento, vivendo inconsapevolmente anche quella condizione di mindfulness che oggi in molti vanno cercando.

Orizzonti in espansione

Per i bambini, lo stupore è un po’ come una porta d’accesso per espandere i propri orizzonti e ampliare la loro comprensione del mondo. Vivere momenti di stupore può suscitare curiosità, accendere l’immaginazione e ispirare la sete di conoscenza ed esplorazione. Lo stupore incoraggia i bambini a porre domande, cercare risposte e intraprendere un viaggio di scoperta.

Lo stupore ha il potere di instillare nei bambini un profondo senso di connessione con qualcosa di più grande di loro. È un ponte che li connette con quanto sperimentano al mondo che li circonda. Crea un senso di unità con il mondo naturale, di sbalordimento in presenza di rituali religiosi o culturali, o ancora di sorprendersi per le conquiste dell’umanità. Lo stupore favorisce un profondo senso di interconnessione con il mondo e porta a sviluppare empatia, compassione e rispetto per la vita.

Ispirare creatività e immaginazione

Lo stupore accende la scintilla creativa nei bambini, ispirandoli a esprimersi attraverso l’arte, la narrazione, il gioco e l’esplorazione. Il senso di meraviglia e di possibilità che accompagna lo stupore alimenta la loro immaginazione, incoraggiandoli a sognare in grande, pensare in modo creativo e immaginare un mondo pieno di infinite possibilità.

Agli occhi dei bambini, anche l’ordinario può diventare straordinario, poiché trovano bellezza e ispirazione in tutto ciò che li circonda e che sperimentano. Anche in ciò che gli adulti, ormai, considerano solo una banalità. Meraviglie che gli adulti hanno disimparato a cogliere, dando un po’ tutto per scontato, seppure nulla dovrebbe mai essere dato per scontato.

Da adulti, possiamo imparare molto dalla prospettiva innocente e piena di stupore dei bambini, abbracciando la meraviglia e la magia della vita con cuore e mente aperti. Riuscire a tornare a guardare il mondo con gli occhi di un bambino, significa riuscire a liberarsi dai preconcetti che ogni uomo sviluppa nel tempo, a seguito delle sue esperienze di vita. Significa poter tornare a vedere il mondo con occhi innocenti e pieni di meraviglia, mentre si sogna un futuro luminoso di infinite possibilità.

Condividi su:
Avatar photo

Andrea Baumberger

Chi sono?Uno come voi che nel corso degli anni ha sviluppato tante passioni e diversi interessi che sono qua a condividere con i miei lettori nella speranza che possano tornarvi utili nella vostra quotidianità e magari, chissà, destare in voi qualche nuovo interesse e dischiudere la via verso nuove entusiasmanti scoperte. Aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici