La crescita personale è un tema di grande attualità. Può coinvolgere diversi ambiti di vita e richiede lo sviluppo di una virtù fondamentale quale la determinazione. Secondo gli studi, questa si fonda sulla perseveranza e si interconnette al conseguimento degli obiettivi e alla leadership. Le ricerche meta-analitiche hanno dimostrato che l’impegno costante è uno dei fattori più influenti sui risultati performativi. Si evidenzia che il segreto del successo non è avere un talento innato, ma “allenare” la perseveranza, al fine di diventare la versione migliore di se stessi. 

La crescita personale dipende dalla determinazione

Cosa si intende per crescita personale? Si tratta di un percorso di maturazione individuale, psicologica ed emotiva, incentrate sul definire le priorità di vita che possano renderci persone migliori. Per focalizzarsi sul “qui e ora” e comprendere i propri scopi, occorre sviluppare una qualità preziosa. Infatti, la determinazione è concettualizzata come passione e perseveranza per obiettivi a lungo termine. Tale forma di tenacia si basa sulla coerenza di interessi (capacità di attenersi a un insieme di attività nel tempo) e perseveranza nello sforzo (tendenza a mostrare diligenza nonostante le difficoltà associate al conseguimento del risultato). 

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Le ricerche evidenziano come tale risolutezza influisca positivamente su una varietà di risultati in termini di prestazioni, tra cui il successo a scuola. Negli studenti tenaci sono state riscontrate attitudini quali coinvolgimento nell’apprendimento, predisposizione mentale verso la crescita e sana competitività. Si osserva anche come la determinazione sia legata ad una maggiore motivazione anche nel mondo lavorativo, che si tradurrebbero in prestazioni professionali e comportamenti di leadership ottimali.

Gli studi hanno messo in luce i benefici derivanti dalla tenacia in diversi contesti. Questa condurrebbe a un’elevata realizzazione personale, un incremento di autostima e di benessere mentale. Si associa a livelli incoraggianti di prosocialità e a un minore rischio di incorrere in dipendenze legate all’abuso di alcool e stupefacenti. Nell’ambito della salute del corpo, individui più risoluti hanno probabilità superiori di instaurare una routine di attività fisica e minore tendenza a manifestare un disturbo alimentare. Tra i benefici trasversali si riscontra anche una riduzione dei livelli di ansia e depressione.

Crescita personale: tutta questione di perseveranza

La crescita personale, improntata sul perseguire determinati obiettivi di vita, richiede perseveranza, ovvero la capacità di insistere in un atteggiamento o un’attività con costanza. Come esplicitato, la perseveranza è il pilastro fondante di una qualità più complessa, la determinazione. Si può essere perseveranti in vari ambiti: da una sana alimentazione alla pratica di uno sport, dal coinvolgimento negli studi alla carriera lavorativa. Ad esempio, è noto che svolgere attività sportiva comporta vantaggi come sviluppare disciplina e costanza, oltre ad apportare benefici relativi alla salute fisica e psicologica.

Insegnare a un bambino ad essere perseverante è fondamentale. Gli studi evidenziano che il successo nella vita non è dipendente esclusivamente da un’intelligenza innata, ma da fattori quali ambiente favorevole, impegno personale e opportunità contingenti. Risulta quindi determinante motivare i giovani ad esercitare la virtù della perseveranza per non arrendersi al primo ostacolo. A tal proposito, è centrale il tema della gratificazione differita nell’educazione infantile. Si tratta di insegnare ai più piccoli la capacità dell’autocontrollo e della pazienza, rinunciando ad una ricompensa immediata per ottenere successivamente una soddisfazione maggiore.

In conclusione, una strategia vincente per la propria crescita personale è essere determinati nel definire i propri obiettivi e perseguirli con perseveranza. Non si tratta solo di puntare ai traguardi prefissati, ma di assumere una forma mentis che consenta di divenire resilienti e pronti ad affrontare le sfide della vita. Citando lo scrittore Edward Eggleston, “le persone perseveranti iniziano il loro successo dove gli altri terminano con il loro fallimento.”

Condividi su:
Avatar photo

Giulia Polito

Mi piace considerarmi una persona multipotenziale: sto seguendo una carriera in ambito scientifico, ma ho anche una passione per la scrittura e credo fermamente nel potere della divulgazione. Scrivo di tutto ciò che mi incuriosisce e mi appassiona, soprattutto legato a società, cognitive skills e questioni di genere. Collaboro con BuoneNotizie.it e partecipo al laboratorio di giornalismo per diventare pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici