Le scuole richiudono le porte: bisogna parlare di learning loss.
Proprio in questi giorni ritornano d'attualità le chiusure delle scuole, in varie parti della Penisola. La scuola e l’istruzione hanno dovuto codificare nuovamente i tempi e i modi della didattica, per garantire agli studenti di proseguire i percorsi scolastici intrapresi. La cosa più importante è che non abbiamo riferimenti che ci indichino come sta procedendo la didattica a distanza e come stiano apprendendo gli studenti, sotto il profilo qualitativo. In Italia, infatti, non si sente parlare di learning loss, dall'inglese "perdita dell'apprendimento".  Ecco . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito