Detrazioni fiscali per i primi 5 anni per il profit a vocazione sociale
Le start-up innovative sociali costituiscono un inedito nel panorama delle imprese: attraverso questa novità è possibile far fronte ad una questione che tutt'ora resta difficile risolvere con l'attuale quadro normativo, ovvero il collocamento mirato di persone con disabilità previsto dalla legge 68/1999.

Dopo quasi due anni, il disegno di legge sulle start-up innovative sociali ha cominciato il suo iter parlamentare. Come viene evidenziato nel testo presentato in parlamento d’iniziativa dei senatori Comincini, Renzi, Faraone, Garavini e Malpezzi

La logica sottesa al presente disegno di legge è quella di favorire e sostenere la nascita e lo sviluppo di imprese la cui attività è orientata al mercato e al profit, tenendo conto, per un periodo limitato, dei maggiori oneri e costi di un’organizzazione produttiva basata sull’operatività di personale affetto da disturbi dello spettro autistico

Le novità introdotte dalla legge sono contributi importanti che rilanciano il tema disabilità e lavoro. Il disegno di legge nasce grazie a tre realtà che hanno fatto da apripista per l’innovazione sociale a scopo inclusivo. PizzAut, una pizzeria e al contempo un laboratorio di inclusione sociale per ragazzi affetti da autismo che dal 2017  lavorano come dipendenti assunti a tutti gli effetti. La Banda Frulli Frulli, nata nel 2010, raccoglie persone di diverse età e abilità attorno ad un progetto musicale di marching band . Il Tortellante, un laboratorio terapeutico-abilitativo per giovani e adulti con disturbi dello spettro autistico . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.