Secondo i dati dello scorso ottobre dell’Istituto Italiano della Donazione, più di un italiano su due non si fida delle organizzazioni non profit e non sempre sceglie di donare. La mancanza di fiducia è infatti la causa principale che impedisce a molte persone di contribuire economicamente, anche per giuste cause. Le ragioni si possono ricondurre a scarsa trasparenza sull’uso dei soldi ricevuti, false associazioni e sporadici ma eclatanti scandali.

Il caso più recente ha coinvolto Chiara Ferragni e l’azienda dolciaria italiana Balocco, sanzionati dall’Antitrust per pratica scorretta. Secondo l’accusa i consumatori erano portati a pensare che acquistando il pandoro, brandizzato dalla famosa imprenditrice, avrebbero contribuito a una donazione all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Con un po’ di attenzione, informandosi e tenendosi aggiornati, è comunque possibile fare beneficenza in tutta tranquillità.

Le linee guida sulla raccolta fondi degli enti non profit

Per raccolta fondi si intende il complesso delle attività e iniziative organizzate poste in essere da un ente non profit con l’obiettivo di finanziare i propri progetti di interesse per la collettività, anche attraverso lasciti, donazioni e contributi in natura. Ma come possono i cittadini poi fare beneficenza in totale sicurezza?

Le linee guida del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, redatte ai sensi dell’art.7 del Codice del Terzo Settore, ovvero il complesso di norme che disciplina il settore non profit e le imprese sociali, hanno come obiettivo quello di fornire uno strumento di orientamento per tutte le organizzazioni nella realizzazione delle attività di raccolta fondi per migliorare il rapporto di fiducia fra i cittadini che vogliono fare beneficenza e le associazioni.

Le linee guida precisano che l’ente deve sempre operare nel “rispetto dei principi di verità, trasparenza e correttezza”, specie nei confronti dei propri sostenitori.

Fare beneficenza

Consigli pratici per fare beneficenza in modo sicuro

Come donare quindi in modo sicuro? È meglio inviare denaro o beni di prima necessità? Per fare beneficenza in totale sicurezza basta osservare alcuni semplici ma fondamentali comportamenti:

  • verifica che l’organizzazione non profit sia affidabile e trasparente. Il consiglio è di fare ricerche approfondite su aspetti come popolarità, serietà, competenza e altro. Prediligere organizzazioni con una reputazione, uno storico su progetti di emergenza monetaria, con rilevanza e conoscenze del settore;
  • visita il rispettivo sito web e informarsi in modo dettagliato sulle attività svolte e sui report annuali. I progetti devono essere descritti in modo puntuale, preciso, con obiettivi specifici e quantificati economicamente;
  • contatta direttamente l’organizzazione no profit per ottenere informazioni più specifiche su struttura e programmi;
  • controlla la corretta pubblicazione e diffusione del bilancio economico. Converrebbe anche sempre verificare i risultati ottenuti grazie ai fondi raccolti;
  • impara a riconoscere le truffe online e a difendersi in modo da aiutare a combattere così i malintenzionati;
  • controlla che ci sia una comunicazione orientata all’impatto, ovvero con la presenza di strumenti di rendicontazione ai donatori.

Infine, per scegliere se inviare denaro o donare beni di prima necessità, è buona regola accertarsi su quali siano le richieste delle organizzazioni, che variano a seconda delle singole esigenze.

Per donare con fiducia, è inoltre importante capire come funziona una raccolta fondi e conoscere gli strumenti a disposizione, come la tecnologia blockchain per garantire tracciabilità e trasparenza del denaro ricevuto.

Condividi su:
Avatar photo

Mizar Fava

Master in sceneggiatura e critica cinematografica.Appassionata di arte, cinema, fotografia, viaggi e sport estremi.Da più di 15 anni seguo il sistema nazionale di protezione civile in tutte le sue iniziative.Mio padre, per farmi addormentare da piccola, mi raccontava sotto forma di favola le guerre mitologiche greche.Narrare storie è la mia passione fin da bambina.Aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici