In questo periodo in cui stiamo assistendo agli effetti del cambiamento climatico, molti indicano l’andare in vacanza come un’azione poco sostenibile. Ma non c’è davvero niente che si possa fare al riguardo? Tra spostamenti, hotel e cibo ci sono alcuni accorgimenti che tutti noi possiamo fare per rendere i nostri viaggi più sostenibili.

Turismo sostenibile, di cosa si tratta?

Questa definizione è stata adotta dall’Organizzazione Mondiale del Turismo per definire quel tipo di turismo consapevole del proprio impatto sull’ambiente, sull’economia e sulla società. Quindi, un tipo di turismo atto non solo a soddisfare le esigenze dei viaggiatori e dei luoghi ospitanti, ma anche in grado di protegge e migliorare le opportunità future.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Spesso viene definito anche turismo responsabile, proprio perché ha un forte interesse a rispettare il pianeta e le destinazioni turistiche. Tutto l’opposto del turismo di massa a cui siamo solitamente abituati, che purtroppo ha un grosso impatto sull’inquinamento e lo sfruttamento delle risorse.
I prodotti turistici sostenibili, in poche parole, sono quelli che si trovano in armonia con l’ambiente, la cultura e la comunità locale e che non vogliono intaccare l’identità del luogo. Al contrario, si preoccupano di salvaguardare l’integrità degli habitat e di ridurre l’inquinamento.

Perché optare per dei viaggi più sostenibili? 

Al momento il settore turistico è la quarta fonte di inquinamento in Europa, è quindi molto importante far si che esso salvaguardi l’ambiente. Il turismo può avere effetti negativi non solo sull’ambiente, ma anche sulla cultura, la società e l’economia del paese visitato.
Esso è una delle attività economiche più in crescita sul pianeta, questo significa che potrebbe essere esponenzialmente anche la causa maggiore di inquinamento.

Ecco perché sempre più viaggiatori scelgono di non contribuire alla degradazione dell’ambiente. Per di più, spesso, queste tipologie di viaggi sostenibili possono offrire delle esperienze più autentiche rispetto a quelle tradizionali.
In Italia, ad esempio, sempre più strutture scelgo di avere un minor impatto ambientale. Tutte queste proposte ecosostenibili vengono raccolte dall’Associazione Italiana Turismo Responsabile, scegliendone uno c’è la possibilità di fare un viaggio ecosostenibile in maniera molto semplice.

Viaggi sostenibili, perché sceglierli e cosa possiamo fare

Foto di Nick Fewings

Cosa possiamo fare in pratica

Nessuno, quindi, ha detto che dobbiamo rinunciare alle nostre meritate e tanto attese vacanze. Staccare dalla routine, recuperare le proprie energie, conoscere nuove culture o divertirsi lo si può fare anche in maniera sostenibile. Basta seguire dei piccoli accorgimenti per i propri viaggi. Dopo aver capito cos’è il turismo ecosostenibile, capiamo cosa possiamo fare tramite le nostre scelte.

  • Prima di tutto è bene informarsi sul paese che stiamo andando a visitare e in generale sul turismo ecosostenibile, in modo da essere consapevoli delle nostre scelte.
  • Una delle cose più semplici e comuni da poter attenzionare sono i rifiuti che produciamo. Quando esploriamo nuove città o la natura incontaminata, è bene gettare i rifiuti nei luoghi appositi o tenerli con sé finché non se ne trova uno. Possiamo anche portare con noi una borraccia evitando così lo spreco di plastica.
  • Un altro accorgimento è quello degli spostamenti, anche se non è sempre possibile scegliere il mezzo di trasporto più sostenibile, è importante essere consapevoli dell’impatto ambientale del nostro viaggio. Il treno, ad esempio sarebbe il mezzo da prediligere in queste occasioni, mentre la macchina è quella più sconsigliata. Anche mentre siamo sul luogo possiamo fare la scelta giusta, decidendo di andare a piedi o in bici qualora ci fosse la possibilità.
  • Non da meno sono le strutture che scegliamo per alloggiare. Come abbiamo detto precedentemente, tante di queste hanno iniziato ad investire nella sostenibilità. Anche molte piattaforme online valutano gli alloggi in base a vari criteri di sostenibilità. Potremmo preferire strutture gestite dalla popolazione locale piuttosto che grandi catene alberghiere. Questo ci consentirà maggiormente di rispettare la cultura, i costumi e le credenze del posto.
  • Infine, anche il cibo è un aspetto da tenere in considerazione. Proviamo a cercare posti che prestino attenzione alle materie prime e alle risorse del luogo. Anche in questo caso internet può esserci d’aiuto, tramite app e siti in cui poter valutare diverse opzioni e scegliere la più adatta alle nostre esigenze.

Queste piccole accortezze ci porteranno ad essere più consapevoli delle nostre scelte e riusciranno a fare sicuramente la differenza. Se sempre più persone si interessano alla sostenibilità, di conseguenza potrebbero aumentare le strutture e i servizi in questa direzione.

Leggi anche
Estate sostenibile: come rispettare l’ambiente in vacanza

 

Condividi su:
Avatar photo

Eva Ricevuto

Laureata in Arti Tecnologiche e appassionata di cinema, femminismo e sostenibilità. Sono un'aspirante giornalista pubblicista e cinematografica. Collaboro con BuoneNotizie.it e partecipo al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici