La gara di Supercoppa fra Conegliano e Milano, andata in scena lo scorso 28 ottobre, é stata l’ennesimo successo della pallavolo femminile. Negli anni, la massima categoria ha incrementato ascolti televisivi e pubblico nei palazzetti.

Pallavolo femminile, i numeri della Supercoppa

La pallavolo femminile si conferma uno sport in crescita. Il campionato di Serie A1, la passione per la Nazionale e l’amore per un gioco spettacolare e mai troppo scontato, emoziona e non poco. A qualche giorno dalla straordinaria gara di Supercoppa Italiana tra la Prosecco DOC Imoco Conegliano di Daniele Santarelli e l’Allianz Vero Volley Milano di Marco Gaspari, quest’evidenza salta all’occhio in maniera ancor più lampante. Come scritto anche su DallariVolley.com, il pubblico presente al Modigliani Forum di Livorno, tutto esaurito per l’occasione con 7750 spettatori, ne è una prova chiara e tangibile.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Oltre al pubblico sugli spalti, però, ha rendere chiara la crescita del movimento pallavolistico femminile sono anche i numeri della televisione. La diretta su Rai 2, seguita da quasi mezzo milione di spettatori, ha permesso ad appassionati e tifosi di non perdersi neanche un momento di un match intenso e affascinante. I dati Rai, infatti, hanno evidenziato una media di 448.000 telespettatori con uno share pari al 3,76%. Importante, inoltre, è anche il picco massimo raggiunto di 638.000 telespettatori con il 5,27% di share televisivo. Ottimi, poi, anche i numeri del finale di partita, testimoniati dai 563.000 utenti e dal 3,58% di share complessivo.

Share e interesse senza precedenti per l’Europeo 2023

Un movimento in salute, un profondo interesse in crescendo e una passione mai tanto forte. Questi i tre cardini portanti di una ascesa tanto grande quanto incredibile come quella della pallavolo femminile. Parte del successo acquisito è conseguenza del boom di ascolti registrato dalla Rai quest’estate in occasione del campionato europeo di categoria (CEV EuroVolley 2023), terminato al quarto posto dalle azzurre dell’ex commissario tecnico Davide Mazzanti e vinto dalla Turchia guidata proprio da Daniele Santarelli (nel volley è permesso il doppio incarico tra club e nazionali).

Il quarto di finale giocato dalla Nazionale italiana a Firenze il 29 agosto scorso contro la Francia, del resto, fece registrare numeri da capogiro per il movimento della pallavolo femminile. Con 2.759.000 telespettatori e il 15,85% di share, il match fra le azzurre dell’ex c.t. Davide Mazzanti (esonerato dopo la mancata qualificazione diretta alle Olimpiadi 2024 di Parigi) e le ragazze francesi fu il più visto nel prime time della televisione di Stato.

Ottimi ascolti, inoltre, anche su Sky. Come riportato su FederVolley.it, la gara internazionale che spalancò l’accesso alle semifinali del campionato europeo fece registrare dati confortanti pure per la nota Pay Tv. Su Sky Sport Summer e Sky Sport Arena, i canali dedicati alla visione del match in scena a Firenze, la media fu di 360.000 telespettatori e 900.000 contatti unici, superando così la semifinale dei Mondiali 2022 tra l’Italia e il Brasile che ne registrò circa 306.000. Insomma, più di 3 milioni di cuori che, con passione e interesse, hanno tifato e sostenuto un movimento sempre più affascinante e seguito.

Uno sport sempre più popolare: la pallavolo femminile

Negli ultimi anni e nelle recenti stagioni sportive pallavolistiche, la Federazione Internazionale Pallavolo (FIVB) ha investito notevoli risorse, come ricordato da iVolleyMagazine.it. Questa presa di coscienza, ha spinto i vertici del volley femminile alla promozione del gioco in diverse parti del mondo. Campionati internazionali, tornei di livello mondiale e partecipazione delle migliori giocatrici hanno reso la pallavolo femminile uno sport eccitante. Mai banale, spesso avvincente e aperto a match ricchi di colpi di scena e straordinarie giocate.

Insomma, la crescita della pallavolo femminile è un fenomeno inarrestabile. Grazie alla sua natura spettacolare e alla promozione attenta da parte della FIVB, questo movimento sportivo professionistico ha raggiunto livelli d’ascolto senza precedenti. La presenza dei tifosi e l’entusiasmo collettivo, del resto, hanno dimostrato come il volley abbia il raro potere di unire culture diverse. Con il suo impatto positivo sul benessere delle persone e il ruolo nel panorama sportivo femminile, la pallavolo si prospetta come una delle discipline più seguite al mondo. Il futuro è radioso, e nuovi record attendono di essere infranti.

Leggi anche:

Il teatro rialza la testa: dati incoraggianti della ripresa dopo il Covid-19

Intelligenza artificiale e medicina: quali sono i pro e i contro?

Condividi su:
Avatar photo

Antonio Di Bello

Studente universitario con esperienze lavorative in ambito comunicativo e giornalistico. Amo raccontare tutto ciò che circonda il mondo del calcio, della pallavolo e della Formula Uno. Aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici