Una riflessione necessaria ai tempi del Covid sul rapporto tra musica e giovani: quanto conta nella vita ordinaria?
Sempre più spesso ci si abbandona ad un flusso di notizie che riguardano gli effetti negativi che, la reclusione forzata e la perdita di socialità, producono sui giovani. Nel fronteggiare quotidianamente battaglie personali, il sorgere di preoccupazioni e timori, sempre più giovani ricorrono all’ascolto di musica, generatrice per molti del cosiddetto "effetto placebo". Il meccanismo alla base di questo effetto è di tipo psicologico. È legato alle aspettative che l’uomo ha nei confronti della “cura” somministrata. Nello specifico . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito