La tecnologia avrà un ruolo sempre più importante nel mondo dello sport, continuando a conquistare professionisti e non, tornati a popolare palestre e campi dopo la pandemia.

Un fenomeno sociale: lo sport

Lo sport rappresenta un pilastro fondamentale nella società contemporanea. Il 56% degli italiani, infatti, ha dichiarato di aver svolto attività fisica con continuità nel 2022, e oltre il 50% ha affermato di aver assistito ad un evento sportivo dal vivo. Sono questi i dati emersi dalla seconda edizione della ricerca “Mastercard Sport Economy Index” condotta su oltre 11.000 cittadini europei. Come scritto su businesscommunity.it, inoltre, la spesa economica europea per l’acquisto di articoli sportivi, servizi ed esperienze è aumentata del 37% nell’ultimo anno. Le vendite al dettaglio di articoli sportivi, poi, sono incrementate del 15% rispetto al 2021, confermando un ritmo di crescita assoluto e costante dal 2020.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Sempre stando a quanto emerso dalla ricerca, inoltre, gli sport più praticati nel nostro paese sono stati calcio, corsa, nuoto, escursionismo e ciclismo. Dopo il periodo fortemente caratterizzato dalle restrizioni legate alla pandemia da Covid-19, il 2022 ha visto un ritorno significativo nelle palestre e nei centri sportivi. Il 48% degli italiani, infatti, ha preferito pagare un abbonamento in palestra piuttosto che svolgere esercizi in casa o al parco. Insomma, per riassumente l’importanza dell’attività fisica e sportiva nel nostro paese, ci affidiamo alle parole di Michele Centemero, Country Manager Italia di Mastercard: “Lo sport è parte integrante del nostro Paese. L’impatto della tecnologia, poi, continua a riscuotere grande interesse.

I vantaggi della tecnologia

Sia negli sport di squadra che in quelli individuali, la tecnologia ha sicuramente cambiato il modo stesso di vivere l’attività fisica. Per esempio, come suggerito anche su blog.linkem.com, con l’avvento della tecnologia wearable e dei fitness tracker, preparatori atletici, professionisti e sportivi amatoriali riescono a monitorare la propria salute. Inoltre, è oggi possibile tenere sotto controllo le prestazioni fisiche sotto sforzo del singolo atleta in modo semplice e veloce. Durante determinate gare, infatti, i suggerimenti vengono forniti direttamente all’orecchio dell’atleta, e lo stato di salute può essere rilevato in tempo reale da dottori ed esperti di medicina sportiva.

Un’altra tecnologia dedicata al mondo dello sport è quella rivolta alla definizione delle strategie. Allo stesso modo di quanto visto prima, infatti, i sensori portatili indossati dagli sportivi nei giochi di squadra, aiutano i tecnici a stabilire la posizione esatta dell’atleta in campo. In tal senso, diviene dunque più semplice definire la strategia di gioco migliore da parte degli allenatori. La vecchia guardia, insomma, che ancora non ammette l’apporto del digitale nell’attività fisica, ha poco da controbattere. Momentaneamente, infatti, gran parte degli atleti riconoscono l’importanza di un buon funzionamento dei vari device e applicazioni dedicate per raggiungere risultati ottimali durante l’allenamento.

La tecnologia, infine, ha migliorato lo sport anche in un ambito molto discusso come quello del doping. Grazie all’innovazione digitale, insomma, la World Anti-doping Agency (ovvero, l’agenzia mondiale preposta a contrastare il problema all’interno del mondo sportivo) ha reso più efficienti le tecniche dei drug test, raggiungendo così risultati sbalorditivi. Al giorno d’oggi, infatti, con l’aiuto delle recenti tecniche antidoping, ambiti come il ciclismo e l’atletica sono tenuti sotto controllo in maniera quasi perfetta. Inoltre, con la possibilità di svolgere test a posteriori, è oggi possibile sanzionare atleti che hanno utilizzato farmaci illeciti a distanza di tempo.

Il digitale e la realtà virtuale

Parlando ora di intrattenimento e realtà virtuale nel mondo dello sport, va detto che, nel 2022, l’impronta digitale ha continuato a crescere. Quest’evoluzione costante, dopotutto, ha permesso di assecondare le passioni sportive tramite innovazioni semplici ma efficaci. Tornando a quanto emerso dall’analisi “Mastercard Sport Economy Index“, infatti, il 62% degli italiani ha affermato che la tecnologia si è rivelata fondamentale nel settore in questione. Questo, soprattutto, nell’eventualità di praticare attività fisica durante momenti storici complicati come quello trascorso sino a poco tempo fa. Altrettanto vitale nel riavvicinamento della gente nei confronti dello sport, inoltre, sembrerebbe essere stata la possibilità di assistere ad eventi live tramite i social media. Dopotutto, quasi la metà degli intervistati (ovvero il 48%) ne fa uso regolarmente.

Infine, sempre stando al progetto “Mastercard Sport Economy Index“, gli italiani sarebbero pronti ad abbracciare il metaverso nel mondo dello sport. Oltre 1 italiano su 2, infatti, si è detto desideroso di sperimentare la visione di un evento sportivo attraverso quest’innovazione tecnologica. In aggiunta a ciò, non manca anche chi ha preferito dedicarsi a sessioni di allenamento digitale. Il 45% degli italiani, a ragion veduta, sembrerebbe dedicarsi agli eSports, oggi sempre più popolari e accessibili ad ogni ceto sociale. Insomma, scoperte scientifiche e tecnologia hanno cambiato il modo di praticare moltissime discipline sportive. Del resto, come disse Jean Giraudox: “Il gusto dello sport è un’epidemia di salute“.

Leggi anche:

Fare sport per contrastare la crisi climatica? L’esempio dell’Emilia Romagna

Sport e scuola, le strategie del Governo per un binomio vincente

Condividi su:
Avatar photo

Antonio Di Bello

Studente universitario con esperienze lavorative in ambito comunicativo e giornalistico. Amo raccontare tutto ciò che circonda il mondo del calcio, della pallavolo e della Formula Uno. Aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici