Nell’estate 2025, il calcio mondiale scriverà un nuovo capitolo della sua storia. Dal 15 giugno al 13 luglio, infatti, si svolgerà la prima edizione del rinnovato Mondiale per club FIFA negli USA. Scopriamo alcune anticipazioni e indiscrezioni a riguardo.

Calcio, spettacolo mondiale: uno sport globale

Il calcio è da sempre una vera e propria tradizione nazionale e internazionale. Il gioco più seguito del pianeta, non è solo un semplice sport amato e praticato da uomini, donne e bambini: esso, infatti, è una vera e propria sfera d’interesse che tocca quasi quattro miliardi di persone. Basato su norme semplici, può essere adattato a situazioni diverse. Questa caratteristica, del resto, lo ha reso avvincente. Altrettanto avvincente, però, sarà anche la nuova edizione della UEFA Champions League e soprattutto, il nuovo Mondiale per club FIFA del 2025.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Il nuovo Mondiale per club FIFA del 2025

A partire dall’estate 2025, si disputerà una nuova competizione organizzata dalla FIFA: il Mundial de Clubes FIFA. Questo nuovo torneo vedrà come protagonisti i club dell’AFC, della CAF, della Concacaf, della CONMEBOL, dell’OFC e della “nostra” UEFA. In scena dal 15 giugno al 13 luglio negli Stati Uniti d’America, il Mondiale per club darà modo a 32 team di livello globale di sfidarsi attraverso una manifestazione calcistica composta, inizialmente, da 8 gruppi da quattro squadre.

Successivamente, le prime due classificate di ogni gruppo accederanno agli ottavi di finale. Qui, le compagini qualificate disputeranno una gara secca ad eliminazione diretta che metterà in palio un posto tra le migliori 8 squadre del mondo. Ai quarti di finale, poi, stesso meccanismo ma diversa posta in palio: l’accesso alle semifinali prima e alla finalissima dopo. Non sarà prevista, invece, la finale per il terzo posto e quarto posto del torneo targato FIFA.

Tra le squadre europee qualificate al Mondiale per club FIFA in scena negli Stati Uniti d’America nel 2025, e affiliate alla UEFA, ci saranno Inter e Juventus per l’Italia. Assieme a loro le inglesi Manchester City e Chelsea, le spagnole Real Madrid e Atletico Madrid, le tedesche Bayern Monaco e Borussia Dortmund, il colosso francese Paris Saint-Germain, le portoghesi Benfica e Porto e gli austriaci del Salisburgo.

Fra gloria e finanze: i ricavi del Mondiale per club

Il nuovo Mondiale per club FIFA, però, non sarà solo un evento sportivo di fama mondiale, ma un’occasione dal peso d’oro. Stando a quanto riportato da quotidiani come La Gazzetta dello Sport, infatti, la FIFA avrebbe stanziato un montepremi da 2.5 miliardi di euro. Il torneo, dunque, dovrebbe garantire ben 100 milioni alla squadra vincitrice, mentre sembravano vicine ai 50 milioni le cifre di partecipazione al torneo.

Il portale CalcioeFinanza.it ha smentito parte delle anticipazioni pubblicate in precedenza sulle cifre inerenti al Mondiale per club. Palesando un potenziale rischio di flop anticipato, la nota redazione avrebbe rivelato nuove indiscrezioni sui ricavi. Essi, dunque, sarebbero la metà di quanto sostenuto in questi mesi. Anzitutto, Apple dovrebbe aver battuto la concorrenza in termini di diritti TV per la trasmissione dei match. Il tutto, per una cifra vicina al miliardo di euro, senza toccare i quattro previsti inizialmente.

Il budget di partecipazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 15-20 milioni di euro, anziché toccare i 50 precedentemente discussi. Il Mondiale per club si presenta come una competizione affascinante, ma tutta da scoprire. Fra gloria e finanze, il torneo organizzato dalla FIFA resta un libro ancora tutto da decifrare. Quel che è certo, però, è lo spettacolo. Il calcio è pronto ad aprire un nuovo capitolo della propria centenaria storia.

Leggi anche:

Calcio, progetto FootbALL: la UEFA lavora su diversità e inclusione

Manchester City, tra calcio e lingua inglese: l’iniziativa dedicata ai giovani

Condividi su:
Avatar photo

Antonio Di Bello

Studente universitario con esperienze lavorative in ambito comunicativo e giornalistico. Amo raccontare tutto ciò che circonda il mondo del calcio, della pallavolo e della Formula Uno. Aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici