In Sardegna un’iniziativa premia l’impatto sociale del non profit sul territorio.

La Total Fashion Academy, Scuola di formazione professionale accreditata nella Regione Sardegna, ha ideato il Total Impegno 2021. L’iniziativa, alla prima edizione, si propone di riconoscere e premiare le associazioni non profit che si distinguono per l’impegno e l’impatto sociale sul territorio.

L’evento, in cui saranno proiettati i contributi filmati dei riconoscimenti, è fissato per venerdì 23 aprile. Ma la Total Fashion Accademy ha consegnato i premi nelle settimane che lo precedono. Le associazioni che hanno ricevuto la targa sono: ASMAR – Associazione sarda malati reumatici Onlus, A.S.A.R.P. – Associazione Sarda per l’Attuazione della Riforma Psichiatrica, ABC – Associazione Bambini Cerebrolesi Sardegna, Associazione di volontariato Alba -118, ACLI sede provinciale di Cagliari APS e Associazione Donne al Traguardo O.D.V. Hanno ricevuto le menzioni d’onore Roberto Pili, regista del docufilm “BBOY FIERO”, Luciano Galici, protagonista dello stesso docufilm, e Giacomo Pisano, per l’articolo “Un pianeta una razza, quella umana” pubblicato su Nemesis Magazine.

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

I numeri del non profit in Italia

Secondo i numeri dell’ultimo censimento permanente delle istituzioni non profit dell’Istat, il settore sta crescendo molto negli ultimi anni. Al 31 dicembre del 2018 in Italia le organizzazioni erano quasi 360mila, 9 mila in più rispetto al 2017.  Dal 2011 il non profit è cresciuto del 52,8%. I dati si riferiscono a molte realtà, dalle organizzazioni di volontariato ai sindacati, dalle imprese sociali ai partiti politici.

La diffusione è in aumento nel Mezzogiorno. Rispetto al 2017, ad esempio, le istituzioni non profit crescono soprattutto nelle Isole (+4,5%) e al Sud (+4,1%), in particolare in Sardegna (8,9%), Puglia (7,8%), Calabria (6,8%) e Basilicata (3,8%). Aumentano i volontari, ma anche i dipendenti, che sono oltre 853mila, restituendo la fotografia di un Paese con un grande impegno civico.

L’impatto sociale: la valutazione del non profit

Il non profit è sempre più importante per la collettività e per contribuire a risolvere problemi sociali quali la povertà, l’esclusione sociale e lavorativa e la crisi ambientale. Ed è per questo che le organizzazioni non profit sono obbligate a effettuare la Valutazione d’Impatto Sociale. Secondo il Codice del Terzo Settore questa è “la valutazione qualitativa e quantitativa, sul breve, medio e lungo periodo, degli effetti delle attività svolte sulla comunità di riferimento rispetto all’obiettivo individuato”.

Ma oltre alla valutazione di impatto sociale c’è una valutazione che proviene dalla collettività e che riconosce l’impatto del non profit sul territorio in cui opera. Il Total Impegno 2021 è un esempio di valutazione e riconoscimento. Nell’intervista con Francesco Pili, Event & Project Manager e ideatore dell’iniziativa, mettiamo in luce l’impatto sociale del non profit sulla realtà sarda.

Perché una scuola professionale ha ideato il Total Impegno 2021, l’iniziativa che premia il non profit per l’impegno e l’impatto sociale?

La Total Fashion Academy è spesso impegnata in attività sociali e si fa promotrice di iniziative volte a integrare la formazione, abbracciando tematiche attuali e di interesse sociale che siano da esempio, motivo di crescita e di confronto personale e professionale per i nostri allievi.

Come sono state scelte le associazioni e le menzioni d’onore? 

Attraverso la ricerca attiva di un gruppo eterogeneo di realtà coinvolte, abbracciando diverse tematiche sociali. Per questa prima edizione abbiamo deciso di coinvolgere realtà a livello provinciale e regionale, nell’ambito territoriale della Sardegna.

Qual è l’impatto che un evento di questo tipo può avere?

Promuovere e divulgare l’impegno sociale può avere solo effetti positivi. Ben vengano quindi queste iniziative che sono volte a sensibilizzare l’opinione pubblica verso importanti tematiche attuali. Inoltre promuovono l’operato di persone straordinarie che nel quotidiano operano con dedizione, passione, spirito di sacrificio, ma soprattutto lo fanno in punta di piedi, lontani spesso dalle luci dei riflettori. Credo fermamente che sia dagli esempi concreti di chi si distingue nel quotidiano che emerge l’importanza dell’impegno verso la collettività e l’impatto sociale del non profit sul territorio.

Perché è utile creare un punto di incontro tra le tante realtà che operano per conto proprio?

Semplicemente perché da soli siamo forti, ma insieme possiamo esserlo ancora di più. Total Impegno 2021 è stato motivo di incontro e soprattutto confronto tra le realtà coinvolte. Queste realtà, pur operando in settori sociali differenti, hanno un unico fine comune, quello di essere vicine alle persone in difficoltà e di far capire loro che non si è mai soli, ma che esiste una rete attiva di impegno sociale.

Quali effetti vi aspettate sulle associazioni premiate?

Total Impegno 2021 è nato per dare voce all’operato delle associazioni coinvolte e per farle conoscere all’opinione pubblica. Ci aspettiamo quindi che il riconoscimento possa dare ulteriore spinta motivazionale al loro operato e che siano di esempio per la collettività. Un pensiero è rivolto anche a quelle realtà che verranno abbracciate dal progetto nelle edizioni future, perché è un evento destinato a ripetersi negli anni.

Leggi anche:

Servizio civile ambientale: una nuova strada per i giovani e la sostenibilità del Paese

Pediatria in tempi di Covid: ecco come le associazioni possono aiutare gli ospedali

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!