La nostra comprensione del fenomeno migliora di anno in anno e ci impone di proseguire nel suo contrasto dal punto di vista internazionale.

Si è chiuso il buco nell'ozono antartico del 2020, che ha fatto registrare il record di durata e una delle maggiori estensioni da quando il fenomeno viene monitorato. Questo l'annuncio dell'Organizzazione Metereologica Mondiale (OMM), che ha diffuso la notizia riportando anche alcune considerazioni positive sul futuro al netto di un'azione internazionale che dovrà essere necessariamente compatta e coordinata.

Cos'è il buco nell'ozono?

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito