Migliaia di studenti tornano in classe. Quali sono le nuove regole anti Covid?

Si torna a scuola. Da oggi, lunedì 13 settembre, gli studenti di dieci regioni (Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Trentino, Umbria, Valle D’Aosta e Veneto) torneranno  sui banchi di scuola. Martedì 14 seguirà la Sardegna; in Campania, Liguria, Marche, Molise e Toscana le scuole riapriranno mercoledì 15;  Friuli-Venezia Giulia e Sicilia torneranno sui banchi giovedì 16 e, per ultime, Calabria e Puglia riapriranno lunedì 20 settembre.

Ritorno a scuola: quale sarà il vademecum anti Covid?

Molti studenti torneranno tra i banchi di scuola, ma quali saranno effettivamente le modalità utilizzate dalle istituzioni scolastiche per prevenire eventuali futuri contagi? La risposta proviene ovviamente dal Ministero dell'Istruzione che attraverso un protocollo d'intesa ha delineato le linee guida per garantire l'avvio dell'anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento del Covid 19. Tra queste emergono l'uso delle mascherine, la costante igienizzazione delle mani, l'aerazione degli ambienti, il distanziamento di un metro tra persone e due metri tra cattedra e banchi. Una novità è sicuramente l'esposizione quotidiana del Green Pass all' ingresso per tutto il personale scolastico ma non per gli studenti. I docenti sono dunque sollecitati a recarsi sul posto di lavoro almeno dieci minuti prima per permettere il disbrigo dell'operazione con rapidità. Inoltre, il personale ad inizio anno scolastico seguirà un corso di aggiornamento specifico relativo a questo protocollo.

Cosa accade nel caso di uno studente con sintomi?

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.