“Arte” è un concetto molto vasto, variegato e spesso anche arbitrario. Questo, unito all’eterna questione “cos’è arte?”, lo rende difficile da racchiudere tra le pagine di un libro. Ma se è vero che delinearne limiti precisi è difficile, è altrettanto vero che ci sono delle forme d’arte universalmente identificate come tali. Oltre a pittura, scultura e architettura – i tre capisaldi del tema – ne esistono altre dai confini meno netti o artisti che non vengono del tutto riconosciuti o compresi. I libri d’arte non sono solo manuali scolastici/didascalici sulla sua storia: di seguito un elenco di 6 saggi per gli amanti dell’arte.

Estetica, genio e fotografia

Storia della bellezza a cura di Umberto Eco è un libro illustrato il cui proposito è quello di ripercorrere alcune tappe della storia dell’arte unitamente alla storia dell’estetica per analizzare diacronicamente la bellezza, cercando anche di definirne i canoni e come sono cambiati nel tempo. Un progetto ambizioso, soprattutto per la soggettività intrinseca del tema, ma molto apprezzato dagli amanti dell’arte.

Anche ricostruire la vita di Michelangelo Buonarroti è un’impresa ambiziosa, viste le sfaccettature e i retroscena della vita di uno dei più grandi artisti della storia; ma Antonio Forcellino, conMichelangelo. Una vita inquieta, riesce nell’intento di fotografare la tempra, la genialità e l’energia dell’autore rinascimentale che tutto il mondo conosce.

Di genere diverso ma sempre apprezzato da chi ama i libri d’arte è La fotografia. Una storia culturale e visuale di Graham Clarke. L’autore-artista accompagna il lettore dall’origine alla contemporaneità di una delle forme d’arte più dibattute e lungimiranti di sempre: la fotografia.

Una foto non si scatta, si crea” Ansel Adams

Libri d’arte contemporanea

Anche il tema dell’arte contemporanea lascia sempre la scia del dibattito dietro di sé, perché definirla in contorni precisi può essere difficile. Così, molte opere contemporanee e più in generale artisti del nostro tempo non vengono presi in considerazione, se non come bersaglio di giudizi sfavorevoli. Ma basta pensare che artisti del calibro di Amedeo Modigliani e Vincent van Gogh, per non parlare di quasi tutti gli impressionisti, non sono stati capiti ai loro tempi per cominciare a capire la questione.

Una panoramica ce la dà Francesco Bonami con “Lo potevo fare anch’io. Perché l’arte contemporanea è davvero arte”. Il libro aiuta il lettore a capire la differenza tra un grande artista e uno che non lo è e soprattutto come e perché alcuni contemporanei – tra cui Andy Warhol e Marcel Duchamp – meritino davvero il successo che viene loro riconosciuto.

Tra i migliori libri di storia dell’arte contemporanea, invece, troviamo L’arte contemporanea. Da Cézanne alle ultime tendenze di Renato Barilli. Questo saggio offre una panoramica esaustiva sul tema, non solo ripercorrendo le tappe fondamentali della storia dell’arte contemporanea, ma collegandola ad aspetti della cultura del nostro tempo, come ad esempio l’avvento dell’elettronica.

Novità di luglio 2022

Il 6 luglio 2022 è uscito per Giunti EditoreOutsiders 3. Il libro che cambia la storia dell’arte. Artisti geniali. Dimenticati di Alfredo Accatino. Il libro, terzo della “serie Outsiders”, come i primi due si ripropone di raccontare e dare spazio a tutti quegli artisti che, secondo l’autore, meritano un posto tra i grandi del ‘900.

In descrizione si legge: “Ancora altri, nuovi, geniali, incredibili Outsiders. […] La creatività più innovativa del Novecento è stata prodotta da quelli che la gente chiamava pazzi, froci, ebrei, ubriaconi, drogati, depressi, contestatori e puttane. Storie che non lasciano indifferenti, spesso vite difficili. Ma insieme a molte storie dolorose troverete anche vicende positive, che parlano di speranza e della capacità di affrontare la vita con il sorriso.

Come i suoi attori, l’arte non è un concetto fatto di dettami universali, ma di confini fluidi. E se la storia di pittura, architettura e scultura è più facilmente descrivibile, alcuni aspetti e temi che la compongono non lo sono affatto. Nonostante questo, i libri per gli amanti dell’arte non mancano e continuano a essere pubblicati e distribuiti sia dalla piccola che dalla grande editoria.

Sofia Greggio

Sofia Greggio

Sofia Greggio, aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista. E tu cosa stai aspettando?

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più