I viaggi internazionali degli italiani ripartono a piccoli passi tra Medio Oriente e Nord America
Il mondo sembra riaprirsi piano piano al turismo italiano e la domanda che rimbalza nella testa di coloro che amano girare il mondo è: "Dove si può viaggiare?". Al momento la situazione è alquanto contorta: esistono Paesi che sono chiusi al turismo, Paesi che sono aperti al turismo ma non ai cittadini italiani e altri, che sono aperti la turismo e contemporaneamente ai cittadini della penisola.

Ovviamente quello europeo è stato il primo continente ad aprire agli italiani con una sola restrizione: esibire il green pass prima della partenza in aeroporto o ai controlli doganali. Oltre all'Europa, alcuni Paesi del Medio Oriente hanno aperto le porte al turismo italiano e anche il Canada ha seguito il loro esempio, decidendo di concedere il visto per turismo ai cittadini della penisola.
Dove si può viaggiare in Medio Oriente
Arabia Saudita, Armenia, Azerbaijan, Emirati Arabi Uniti, Giordania, Libano e Quatar sono i Paesi del Medio Oriente che hanno riaperto al turismo italiano: ognuno di questi ha imposto restrizioni all'ingresso a causa della pandemia ancora in corso. Anche per tornare in Italia ci sono regole da rispettare come sottoporsi a un test PCR o antigenico nelle 72 ore precedenti l'ingresso e compilare il modulo digitale di localizzazione dei passeggeri europei.
Le restrizioni imposte agli italiani per l'ingresso in Medio Oriente
I cittadini italiani che decidono di recarsi in Medio Oriente dovranno esibire diversi documenti in base al Paese specifico dove intendono andare. Il certificato di vaccinazione Covid completo è richiesto ovunque, salvo in Giordania, dove è possibile accedere con una sola dose di vaccino o con il . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.