Ricco di proprietà e nutrienti preziosi per l’organismo, il miele è un prodotto ampiamente diffuso. I suoi utilizzi sono molteplici: l’impiego principale è quello in campo alimentare dove viene usato come dolcificante o come ingrediente per la preparazione dei dolci. Sono noti anche i suoi benefici curativi, essendo composto da zuccheri e fruttosio è altamente energetico e dunque indicato per chi deve recuperare energie fisiche e mentali. Inoltre il miele contiene vitamine, lipidi e antiossidanti che lo rendono un utile alleato cosmetico per le sue azioni nutrienti e anti-age

Il miele, un prodotto conosciuto fin dall’antichità

Il miele era apprezzato già ai tempi dell’antico Egitto ed era un alimento destinato solo alle caste più elevate, aveva anche una valenza rituale e veniva impiegato nei riti di mummificazione. Era poi utilizzato in medicina per curare disturbi digestivi, scottature e ferite.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Anche popoli come i Sumeri usavano il miele, ma per scopi cosmetici, mentre Babilonesi e Assiri ne avevano scoperto le proprietà benefiche per curare affezioni della pelle e degli occhi. Il miele era talmente importante per i Babilonesi che nel codice di Hammurabi si trovavano articoli dedicati alla tutela degli apicoltori che subivano furti. 

Era noto anche tra i Greci e i Romani che lo utilizzavano sia in cucina sia nei riti religiosi. Infatti miele e le api si trovano spesso nella mitologia, in racconti quali quello che narra la nascita di Zeus, nutrito dalle ninfe con latte di capra e miele e probabilmente da ciò deriva la definizione di “nettare degli dei”. 

Importante fonte energetica, il miele era consumato dagli sportivi, tanto che Pitagora lo definì “un elisir per garantirsi una vita lunga e sana”.

I principali utilizzi del “nettare degli dei”

Il miele è composto principalmente da acqua, glucosio e fruttosio, ma anche da sali minerali, amminoacidi e vitamine. La sua composizione lo rende facilmente assimilabile e digeribile ed è fonte di energia ad uso immediato. Il miele viene da sempre utilizzato anche nel campo della salute e della bellezza grazie ai suoi svariati benefici. Vanta infatti ottime caratteristiche nutrizionali affiancate da numerose proprietà medicinali, dall’azione antibatterica a quella sedativa e calmante, che permettono un ampio utilizzo del miele come rimedio.

Il suo potere antinfiammatorio favorisce poi la guarigione dei tessuti. Grazie a questa sua proprietà può essere applicato sopra le punture di insetto per alleviarne il prurito ed è utile anche in caso di dermatiti, scottature o bruciature. Velocizza anche il processo di cicatrizzazione delle ferite favorendo la crescita cellulare e permette di ridurre il rischio di infezione grazie alle sue capacità antibatteriche. Inoltre il miele ha un’azione calmante sul sistema nervoso, ma anche sedativa e lenitiva in caso di tosse e mal di gola. 

Il miele e i suoi benefici: tutte le proprietà del nettare degli dei

Api durante l’impollinazione

Dal classico acacia al più ricercato manuka: i diversi tipi di miele

I vari tipi di miele esistenti in commercio si contraddistinguono per la loro varietà nel colore, nell’aroma e nella consistenza. Ognuno presenta proprietà differenti e per questo ciascuno viene impiegato per utilizzi specifici.

Chiaro, dolce e delicato, il miele di acacia è uno dei più diffusi: contiene vitamine A, C ed E e aminoacidi. Per le sue caratteristiche rimane il più apprezzato. 

Il miele di eucalipto ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Contiene sodio, potassio, manganese, magnesio, ferro, rame e zinco. Ha un profumo balsamico e  lo si usa specialmente per combattere le infiammazioni, la tosse e l’influenza. Un miele particolare è quello di castagno: dall’ aroma pungente, si caratterizza per il colore ambrato e il per il suo basso indice glicemico.

Il miele di melata, che viene prodotto dalla linfa delle foglie e non dal nettare dei fiori, come nel caso degli altri tipi di miele. Presenta un colore ambrato, a volte quasi nero. Risulta scarsamente dolce e dal profumo poco persistente.  Uno dei mieli più rari e ricchi di proprietà è quello di manuka. E’ ricco di vitamine e minerali come rame, calcio, magnesio, sodio, potassio e zinco. Il costo elevato è giustificato dal fatto che la produzione è molto limitata poiché è prodotto solo da alcuni alberi che crescono in Nuova Zelanda . 

Elisabetta Majocchi

Elisabetta Majocchi

Elisabetta Majocchi, laureata in Informazione ed Editoria ho collaborato con testate scrivendo di cultura, costume e società. Appassionata di attualità, politica e sostenibilità, oggi scrivo per BuoneNotizie.it grazie al Laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici