Nonostante la persistenza di vecchi stereotipi, l'Africa sta cambiando a passo spedito. Il cinese, per esempio, è la prima lingua insegnata in molti Stati. E'una buona notizia?
La presenza cinese in Africa sta notevolmente cambiando il Paese dal punto di vista infrastrutturale, economico e anche linguistico.

La maggior parte dei Paesi africani negli ultimi 10 anni, ha visto un notevole incremento della presenza di lavoratori cinesi: in cambio di materie prime, vengono create infrastrutture e migliorie al sistema di comunicazione. Questo sta interferendo nelle relazione fra gli africani stessi e modificando il Paese.

BuoneNotizie.it ha intervistato Douada Gueye . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito