Con il vaccino per il Covid-19 la scienza riscrive la storia.
Forse l'umanità è riuscita a trovare il vaccino contro il coronavirus. Da settimane è ormai aperto il dibattito su quale sarà il vaccino più efficace, senza però dare il giusto peso al fatto che in meno di un anno si stanno già sperimentando dei validi vaccini per il Covid-19. “Sarebbe la più grande impresa che la scienza e l'uomo abbiano mai fatto nella loro storia”. Lo dice Burioni nel corso della trasmissione “Che Tempo che fa”, ma lo dicono anche i dati delle ricerche scientifiche messe in campo per debellare le più gravi pandemie della storia.
Lotte lunghissime contro le malattie
Fin dall'antica Grecia si intuiva che un individuo dopo essere stato affetto da un morbo ed esserne guarito aveva meno probabilità di venirne infettato di nuovo. Ma solo nel 1796 con Edward Jenner si ebbe il primo vaccino della storia: quello contro il vaiolo. Una malattia di cui si hanno testimonianze risalenti al 1545 in India e che venne debellata completamente nel 1980. Quindi oltre 250 anni per trovare la cura e altri due secoli per eradicare il morbo.

Nel 1817 ci furono delle vere e proprie pandemie di colera in India, Asia e successivamente nel resto del mondo. Gli studiosi sono concordi nel contare sette differenti ondate. In questo caso il vaccino venne studiato e sperimentato da Louis Pasteur nel 1879. Solo nel 1885 venne approvato quello di Jaime Ferràn, perché primo a immunizzare gli esseri umani contro la malattia. Sei anni di lavoro per trovare il rimedio a questa malattia.
Il caso della poliomielite e della meningite
Un'altra malattia che mise in ginocchio diverse nazioni, specialmente in America, fu . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.