Il coronavirus ha avvicinato il Patrimonio Culturale alle tecnologie digitali. Quali gli effetti?

Dallo smartworking ai bitcoin, dal food delivery ai tour virtuali, la pandemia ha senza dubbio intensificato l'utilizzo dell'online sviluppando i concetti di realtà aumentata e realtà virtuale. Tecnologie, queste, che avvicinano sempre più l'esperienza fisica a quella informatica. Il settore culturale ha in tal senso subito un cambiamento specifico. Un sondaggio della NEMO (Network of European Museum Organisations) indica che il 60% dei musei del mondo ha aumentato la propria presenza su internet nel 2020, registrando un . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito