Dove viaggiare in sicurezza quest’estate.

Sembra ormai entrata nella nostra quotidianità, ma la pandemia ha modificato moltissimo abitudini, tra le quali senza dubbio quello sul viaggiare. Molte sono state e sono tuttora le regole e le restrizioni da seguire per cercare di limitare il contagio, specialmente in occasioni dei prossimi viaggi estivi. Memori anche dalla stagione estiva dello scorso anno, tutti vogliamo evitare errori o leggerezze. Siccome la situazione è in continua evoluzione e aggiornamento non è facile fare un quadro chiaro di dove gli italiani possono o non possono viaggiare.

Linee generali sui viaggi 2021

Premettendo che la base di qualsiasi viaggio, anche in questo 2021, sia il buon senso dell’individuo, le linee guida generali del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili sono chiare: prima di partire verificare la situazione epidemiologica del posto che si desidera raggiungere. Restano naturalmente sempre valide le seguenti indicazioni: evitare contatti stretti, mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro e indossare correttamente su naso e bocca la mascherina.

Alcuni dati sulle prenotazioni

Un dato è certo: gli italiani, nonostante il coronavirus, vogliono viaggiare anche nell’estate 2021. Secondo un’analisi di Volagratis, in 2 mesi si è registrato un boom di ricerche +153%, di cui oltre il 140% nel solo mese di maggio rispetto al mese precedente. Un indicatore che evidenzia la voglia di viaggiare degli italiani al di là della pandemia.

Altro dato interessante sono le strutture ricercate che propongono alloggi alternativi come aparthotel, ville in campagna, guest house, bed&breakfast oltre agli appartamenti. Questo mostra che sulla spinta del coronavirus, i turisti vogliono organizzare i loro soggiorni in maniera più libera e sicura possibile, con maggiore privacy e spazio.

Viaggi 2021 in Italia

Abbiamo ormai imparato tutti a conoscere il sistema dei differenti colori sul territorio italiano. Da quando le regioni sono diventate tutte bianche siamo tornati liberi di metterci in viaggio tra esse. Ai colori si è aggiunto ora anche il “certificato verde” che attesterà il completo ciclo di vaccini effettuati o la guarigione, entrambi nei sei mesi precedenti, oppure il risultato negativo di un test molecolare o antigenico della validità di 48 ore.

Per quanto riguarda gli spostamenti sul territorio nazionale si ha completa libertà di mettersi in viaggio. Si va confermando, in base alle prenotazioni che gli italiani stanno facendo, un turismo di prossimità come la scorsa estate.

Viaggi nel 2021 in giro per il mondo

Per quanto riguarda l’estero la normativa italiana consente, salvo drastici cambiamenti almeno fino al 30 luglio, libertà di spostamento verso gli stati membri dell’Unione Europea e gli stati dell’accordo di Schengen. Oltre a questi, saranno consentiti viaggi ad Andorra, al Principato di Monaco, la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano. Nonostante questa libertà di viaggio, è sempre consigliato tenersi aggiornati presso il sito Viaggiare Sicuri, sotto la supervisione del Ministero degli Affari Esteri. Ancora più importante risulta per i viaggi nel resto del mondo, nel qual caso si può utilizzare anche il questionario messo a punto dallo stesso Ministero.

Paesi dove non sono consentiti viaggi nel 2021

La normativa italiana ha suddiviso i Paesi del mondo in elenchi. Quelli dove non è consentito recarsi sono: Sri-Lanka, Bangladesh, Brasile e India. Gli italiani possono raggiungerli solo in presenza di precise motivazioni di lavoro, di studio o di urgenza. Quindi non sarà possibile andare per turismo. Inoltre resta vietato l’ingresso in Italia per le persone che provengono da queste località.

Leggi anche:

Viaggio: come sarà dopo il Covid-19?

Bonus vacanze 2021: chi lo può chiedere e come utilizzarlo

Passaporto sanitario: nuova strategia per viaggiare-