Il potere dei libri è anche questo: aiutano a guarire. La guarigione in senso emotivo è una delle più note qualità delle letteratura, ma esistono anche molti libri per stimolare la salute fisica. Posto che niente può sostituire il parere di un professionista e che non tutto può essere curato con gli accorgimenti e i consigli contenuti in queste pagine, la letteratura sulla salute fisica risulta comunque ampia e variegata.

Lo stress derivato da due anni di pandemia, durante i quali tutti hanno dovuto rivedere le proprie abitudini, si può ripercuotere anche sul fisico. In questo caso, e al netto di tutti gli accorgimenti medici necessari, si può pensare di attingere alla letteratura sul benessere, che può essere molto d’aiuto. A partire dall’alimentazione e dall’attività fisica fino alla meditazione e alla postura, ecco una lista dei migliori libri per stimolare il benessere fisico.

Libri sul benessere fisico: dieta e movimento

La salute fisica passa, tra le altre cose, da una dieta sana e dal movimento. Anche in questo caso ogni situazione clinica è a sé stante e non esiste una regola generale che possa soddisfare i bisogni di tutti. Tuttavia, alcuni libri sull’alimentazione e sull’attività fisica possono davvero apportare benefici al corpo. “La guida italiana al benessere. Dieta, forma fisica, no stress” di Isidoro D’Anna è un esempio in questo senso: parlando di dieta mediterranea proponendo un piano di allenamento base, oltre che consigli su come gestire lo stress, offre qualche spunto su come migliorare la propria condizione fisica a partire da risorse nostrane.

Un altro esempio è “EAT – Emozione, Alimentazione, Trasformazione” di Silvia Pasqualini. Questo libro “ti accompagna nel percorso di conoscenza di te guidandoti tra riflessioni psicologiche, mantra, domande sbloccanti (e risposte che solo tu puoi dare), analisi delle tue credenze limitanti e potenzianti, e soprattutto esercizi”. Di libri-quaderno come questo e diari alimentari nei quali segnare i propri progressi ne esistono molti e anche in questo caso è importante fare una valutazione personale – magari insieme al proprio medico – di quali libri e risorse possono essere veramente utili per il benessere fisico.

Imparare ad ascoltare il proprio corpo

Dieta e movimento sono importanti, ma non sono tutto. La salute fisica deriva da altre risultanti che non sempre è facile scorgere. Ascoltare il proprio corpo e imparare a farlo nella maniera giusta sono gli assunti dai quali partire per stimolare il proprio benessere. In questo caso, la letteratura può aiutarci a capire come farlo. “Ascolta e guarisci il tuo corpo. Scopri il tuo percorso di autoguarigione” di Laura Bertelè, fisioterapista e ortopedica, è un libro-guida che spiega l’importanza di quest’esercizio. L’autrice afferma che la guarigione è un percorso che passa dalla conoscenza e dall’ascolto del “nostro Essere più profondo”. In questo libro, spiega ai suoi lettori che per guarire il fisico devono prima di tutto guarire il loro eventuale malessere emotivo.

Quella di imparare ad ascoltarsi è una pratica basilare per le terapie di guarigione orientali, che a sua volta possono apportare grandi benefici al corpo. Non è semplice iniziare e anche in questo caso i libri per farlo non mancano. “Arogya yoga: per la salute e il benessere” di Bellur Krishnamachar Sundara Iyengar e “Reiki: l’energia che guarisce” di Serena Vitali sono manuali accurati, ma semplici che forniscono alcuni strumenti per chi vuole imparare a stimolare il proprio benessere fisico anche con metodi meno tradizionali.

Altri fattori che influiscono sul benessere fisico

Anche la postura può influire sulla salute. Laura Bertelè, infatti, è anche autrice del libro “Dipende dalla schiena. Come la postura influenza il tuo benessere fisico ed emotivo”. La Dottoressa spiega che “la postura è un fattore chiave del nostro benessere: da essa non dipende solo la salute della schiena ma del nostro corpo nella sua interezza. A influenzarla sono sia fattori meccanici e fisiologici, sia i nostri vissuti emotivi e sensoriali: un insieme complesso e articolato che si traduce in quella postura che è solo nostra e ci contraddistingue”.

Sofia Greggio

Sofia Greggio

Sofia Greggio, aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista. E tu cosa stai aspettando?

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più