L’eritema solare, detto anche scottatura solare o ustione, è un’infiammazione della pelle dovuta a una prolungata ed eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti, generalmente in mancanza di una protezione solare. I sintomi più comuni dell’eritema solare sono bruciore, dolore, gonfiore, secchezza, calore, prurito, manifestazioni cutanee e sensibilità della pelle al tatto. In genere compaiono circa 24 ore dopo l’esposizione.

Un modo efficace per evitare questa problematica, oltre all’utilizzo di valide creme con protezione medio-alta, è preparare la pelle all’esposizione al sole. Inoltre, quando si tratta di un scottatura lieve, ci sono dei rimedi naturali per alleviare i sintomi senza ricorrere ai farmaci. Nel caso non si adottassero precauzioni, tra le possibili complicanze ci sono le macchie cutanee, l’invecchiamento della pelle e la formazione di melanomi, ossia tumori della pelle.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Eritema solare: come preparare la pelle al sole prima di abbronzarsi

Nei casi più gravi, infatti, le eccessive scottature solari, senza un’adeguata protezione, possono essere causa di cancro della pelle. Bisogna prepararsi con attenzione e cura prima di esporsi, poiché la pelle è rimasta coperta durante i mesi invernali e non è abituata a una luce così intensa. In genere, ad avere la peggio sono soggetti con pelle bianca e i capelli rossi, chi lavora all’aperto oppure chi assume determinati tipi di farmaci.

Prima di esporsi al sole è opportuno detergere la pelle da tutte le impurità a cui è esposta quotidianamente e optare per un esfoliante che elimini le cellule morte, in modo tale da ottenere un’abbronzatura efficace e duratura. Dopo aver esfoliato per bene la pelle, lavarla a fondo con prodotti lenitivi e scegliere una crema idratante fluida per proteggerla dalle aggressioni esterne e nutrirla in profondità, garantendole la giusta idratazione.

Rimedi per l’eritema solare

L’eritema solare di lieve entità tende a guarire spontaneamente in quattro o cinque giorni, durante i quali bisogna evitare di prendere il sole. Un valido rimedio, dopo la scottatura, è quello di applicare direttamente sulla pelle impacchi a base di camomilla, cetriolo, melone, yogurt o acqua fresca, che fanno da calmante.

È opportuno fare una doccia fredda o applicare un impacco di ghiaccio sulla zona interessata, idratare la pelle arrossata con lozioni ad azione rinfrescante e calmante, se raffreddata in frigo prima di applicarla dona maggiore sollievo. Infine, importante prediligere un’alimentazione ricca di alimenti a base di betacarotene, che stimola la produzione di melanina, come carote, albicocche e melone, che sono anche i cibi più indicati per abbronzarsi; di vitamina E, in grado di rigenerare la pelle, come spinaci, asparagi, ceci e frutti di bosco.

Leggi anche:

Come avere i capelli sani in estate

Cibi per avere un’abbronzatura perfetta

Astenia estiva: come combatterla in modo naturale

Mina Del Nunzio

Mina Del Nunzio

Mina Del Nunzio, laureata in scienze della comunicazione e dell'informazione con master in copywriting. Lavoro come blogger e copywriter aziendale. Collaboro con buonenotizie.it e partecipo al laboratorio di giornalismo per diventare pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici