La pandemia sta spingendo molti a cambiare lavoro, soprattutto nel settore del tech. E questa potrebbe essere una buona notizia.
Nel settore del tech è in atto una piccola rivoluzione da quando è cominciata la pandemia. Complice la natura unica del lavoro degli impiegati nel settore tecnologico, molte risorse stanno considerando un cambio radicale di carriera e di vita lavorativa. Ecco perché potrebbe trattarsi di un'ottima notizia per questo ambiente di lavoro.
Che cos'è la quitting economy
Con il termine quitting economy si definisce il fenomeno del "licenziamento consapevole": dipendenti che lasciano il posto di lavoro per scegliere altri inquadramenti professionali o per cambiare radicalmente stile di vita. Questo fenomeno, che interessa particolarmente le generazioni più giovani e abituate alla flessibilità lavorativa, ha conosciuto un incremento durante la pandemia. La distanza tra i lavoratori, l'azienda e i propri capi ha fatto sì che in molti di loro si accendesse una consapevolezza maggiore su alcune problematiche legate alla propria professione.

Molti, prendendo le distanze dal luogo e dall'ambiente di lavoro, si sono resi conto di quanto alcune dinamiche potessero essere tossiche. Il lavoro da casa ha consentito inoltre a molti lavoratori di concentrarsi maggiormente sulla propria famiglia e sui propri interessi. Una volta passata la fase acuta dell'emergenza, alcuni di loro avevano già deciso di cambiare vita e una parte l'ha fatto.

I lavoratori che lasciano consapevolmente il posto lo fanno soprattutto per ragioni legate allo stress sofferto nel loro ambiente professionale: una fetta importante di loro proviene dal settore del tech. Proprio la natura particolare di queste professioni ha reso possibile lo svolgimento del lavoro da remoto, portando molti impiegati a riconsiderare la propria vita lavorativa. Il . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.