La lettura è un viaggio che ci porta oltre i confini della nostra esperienza personale. Ci permette di immergerci in mondi diversi e di camminare nei panni di individui con vite anche ben lontane dalle nostre. Tuttavia, questo viaggio non è solo un piacere intellettuale. Alcuni tra i libri da leggere potrebbero avere profonde implicazioni sulla capacità di comprendere noi stessi e gli altri, sullo sviluppo di nuove competenze e sul nostro benessere mentale.

Leggere libri: un modo per allenare l’empatia

Studi condotti da Keith Oatley, dell’Università di Toronto in un articolo pubblicato su “Trends in Cognitive Sciences”, hanno evidenziato che leggere può aumentare la nostra capacità di empatizzare con gli altri. Attraverso la narrazione di esperienze umane complesse e l’analisi dei pensieri e dei sentimenti dei personaggi, i lettori sono portati a considerare prospettive diverse dalle proprie, aprendo le porte all’empatia e alla comprensione.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Interviste condotte con lettori appassionati di libri che esplorano temi come il viaggio, l’immigrazione, la discriminazione e le ingiustizie sociali rivelano come la lettura abbia avuto un impatto tangibile sulle loro vite.
Al di là dell’empatia, la lettura può anche essere un catalizzatore per la crescita personale. Libri che esplorano il percorso individuale verso la felicità, la resilienza e il successo possono ispirare riflessioni profonde sul proprio cammino di vita.

Leggere sin da bambini: risultati migliori ed equilibrio mentale

Il Centro Studi Erickson evidenzia i benefici della lettura sin dall’infanzia. Secondo la ricerca, basata su oltre 10mila bambini, leggere libri a piacere fin da giovani può portare a migliori risultati scolastici e a un equilibrio mentale più stabile durante l’adolescenza. L’apprendimento verbale, lo sviluppo della memoria e del linguaggio, nonché il rendimento scolastico sono stati valutati positivamente nei bambini che leggevano per passatempo.

Inoltre, i giovani lettori mostravano un livello di attenzione più elevato e minori livelli di stress e aggressività. Si è notato anche che utilizzavano meno dispositivi tecnologici come la tv e i cellulari e dormivano più a lungo rispetto ai loro coetanei non lettori.

Lettura e sviluppo linguistico: benefici comprovati

La ricerca scientifica ha anche confermato i benefici della lettura sull’estensione del vocabolario e sullo sviluppo delle competenze linguistiche a tutte le età. Lo dimostra la ricerca condotta da Cunningham e Stanovich nel 1998, che ha evidenziato come la quantità e la varietà di letture influenzino direttamente l’espansione del vocabolario negli adulti. Inoltre, studi come quello condotto da Mohammad Mahdi e Kazemi Persian, della Gulf University, nel 2021, hanno sottolineato l’importanza della lettura nel fornire una vasta gamma di parole e una migliore capacità di comprensione delle stesse.

Libri da leggere per azionare il cervello… rilassandosi

Leggere libri è un’attività straordinariamente complessa che coinvolge molteplici processi cerebrali. Secondo il neuroscienziato Stanislas Dehaene, quando leggiamo il nostro cervello decodifica immagini, parole e persino colori al fine di comprendere il testo. Leggere coinvolge molteplici regioni cerebrali: la corteccia visiva elabora le informazioni visive, mentre la corteccia visiva associativa associa parole e significati. Le aree di Wernicke e Broca gestiscono la comprensione e la produzione del linguaggio, mentre la corteccia pre-frontale supporta l’attenzione e il processo decisionale.

Inoltre, la lettura offre un efficace sollievo dallo stress e favorisce il relax. Immergersi in un buon libro può costituire un’importante pausa dalla frenesia della vita quotidiana, permettendo di distaccarsi dalle preoccupazioni e dagli impegni. La lettura offre un momento di calma e riflessione, contribuendo a ridurre i livelli di stress e ansia. Infatti, la possibilità di viaggiare attraverso mondi immaginari o esplorare nuove conoscenze consente di allontanarsi temporaneamente dai pensieri negativi e dalle tensioni quotidiane. Concentrarsi sulla lettura stimola la mente in modo piacevole e coinvolgente, creando un’esperienza soddisfacente e terapeutica che favorisce il benessere mentale ed emotivo.

Grafico sui benefici della lettura creato con AI su Infogram

In sintesi, leggere libri va oltre il mero intrattenimento. Si tratta di un’opportunità per esplorare l’umana condizione, per comprendere meglio noi stessi e gli altri, e per crescere come individui. Attraverso la diversità delle storie che leggiamo, possiamo potenziare la nostra comprensione del mondo e arricchire la nostra quotidianità.

Condividi su:
Avatar photo

Kelly Di Blas

Insegnante e Dottoressa in Scienze Politiche Internazionali scrivo per passione. Credo fortemente nella necessità di un nuovo approccio alla scrittura e alla comunicazione e, per questo motivo, ho scelto di formarmi in giornalismo costruttivo. Una parola scritta ha un enorme potenziale, pertanto sceglierla con cura è un dovere. Sono curiosa, leggo molto e parlo troppo. I miei interessi primari sono rivolti al mondo dell'educazione, della letteratura e delle politiche sociali. Aspirante pubblicista, scrivo per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo per diventare giornalista pubblicista.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici