Il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente sono tra gli obiettivi della nuova pubblicazione di Ispra, l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale. Si intitola “Passeggiando nell’ambiente” ed è pensato per i giovani studenti e i non esperti. Si tratta di un itinerario virtuale che vuole:

  • sensibilizzare al rispetto dell’ambiente;
  • illustrare i problemi, definire i fenomeni e presentare lo stato di salute del territorio;
  • dare spunti per la lettura di libri, la visione di film o di documentari e l’ascolto di brani musicali sul tema ambientale;
  • offrire suggerimenti utili al cittadino per ridurre il suo impatto sul clima;
  • essere uno strumento di supporto ai docenti per la didattica scolastica.

Il report è articolato in 6 passeggiate virtuali: in città, in campagna, al mare, sul fiume, nei rifiuti e nell’Agenda 2030.

Rispetto dell’ambiente nelle città: dai problemi al contributo del cittadino

La guida di Ispra mette in luce quali siano i principali problemi delle città oggi: la qualità dell’aria, i trasporti, i rifiuti e il rumore. Innanzitutto, è il trasporto su strada a essere la principale fonte di inquinamento. Ispra, quindi, offre una serie di  suggerimenti operativi per il rispetto dell’ambiente, ad esempio ridurre l’uso dell’auto o condividerla. O ancora, prendere i mezzi pubblici, noleggiare quelli elettrici e usare la bici.

Per ridurre l’inquinamento in casa poi si può contenere l’uso dell’aria condizionata e del riscaldamento e utilizzare la vernice “mangia smog”. Si tratta di una pittura green da muro che è in grado di assorbire la Co2.

A proposito del problema dei rifiuti, invece, la guida sostiene il passaggio a un’economia circolare per ridurre gli scarti. Il sistema è basato sul riutilizzo, il riciclo e l’allungamento della vita dei prodotti, nel rispetto dell’ambiente. Ognuno di noi, quindi, può fare la raccolta differenziata, prestare attenzione quando acquista i prodotti e utilizzare il più possibile prima di buttare.

Tra i consigli culturali, infine, Ispra propone la lettura di “La nuvola di smog” di Calvino e di “Il nostro comune amico” di Dickens. Come film suggerisce “Under the Dome” di Chai Jing e “Wall-E” di Stanton. Le canzoni proposte, invece, sono “Ha perso la città” di Niccolò Fabi e “La spazzatura” di Marco Saltatempo.

Cosa fare in campagna: ridurre gli sprechi di acqua, mangiare più frutta, verdura e legumi e donare a chi preserva le foreste

A proposito di campagna, il report mette in luce il tema del consumo di suolo, della perdita della biodiversità, dell’agricoltura e della silvicoltura, cioè la protezione dei boschi. In Italia, per esempio, abbiamo perso una superficie quasi pari a quella dell’Emilia Romagna per lasciare il posto a edifici, strade, cantieri e porti.

Come cittadini possiamo, nel rispetto dell’ambiente, ridurre lo spreco di acqua e non buttare rifiuti tossici nell’ambiente. Inoltre, è bene fare attenzione quando campeggiamo nei boschi e aiutare le associazioni a tutela delle foreste. Ancora, non produrre, vendere o rilasciare animali alieni (come le nutrie o i calabroni asiatici) e usare saponi naturali. Infine, per aiutare l’ambiente, occorre aumentare il consumo di frutta, verdura e legumi e, per chi lavora nel settore agricolo, adottare le tecniche dell’agricoltura di precisione 4.0.

Ispra conclude l’itinerario nella campagna con alcuni consigli tra film, libri e canzoni, come i romanzi di Darwin “Viaggio di un naturalista intorno al mondo” e di Thoreau “Walden ovvero vita nei boschi”. Tra i documentari suggerisce “Il suolo minacciato” di Nicola Dall’Olio e “Il segreto del bosco vecchio” di Ermanno Olmi.

Azioni a tutela delle acque: rispettare la fauna e la flora, non disperdere o sversare i rifiuti, fare scelte quotidiane consapevoli

La guida Ispra affronta anche il tema dell’inquinamento dei mari e dei fiumi e di cosa ciascuno può fare nel rispetto dell’ambiente. Primo, non buttare solventi, medicinali o prodotti per la pulizia negli scarichi. Secondo, non prelevare specie animali e vegetali dalle spiagge e dai fondali. Terzo, prediligere la doccia al posto del bagno, installare riduttori di flusso e usare la lavastoviglie e la lavatrice a carico pieno.

Ispra consiglia infine di ascoltare “Don’t Go Near The Water”, un brano dei Beach Boys, e “Come è profondo il mare” di Lucio Dalla. Come romanzi suggerisce “La casa sull’acqua” di Penelope Fitzgerald, “Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain e “Le vite dell’altipiano” di Mario Rigoni Stern. Tra i film riporta “Lady in the water” di M. Night Shyamalan e “Before de Flood” di Fisher Stevens.

Francesca Iaquinto

Francesca Iaquinto

Laureata in Lettere Moderne alla Statale di Milano, è stata studentessa di merito presso il Collegio di Milano per 5 anni. Nel dicembre 2019 ha vinto una Borsa di Studio per la scrittura della tesi presso la Duke University (North Carolina). Attualmente è docente di scuola secondaria, proofreader e scrive per BuoneNotizie.it grazie al laboratorio di giornalismo costruttivo per diventare pubblicista.

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più