Mantenere una temperatura ideale in casa durante la stagione invernale si ripercuote positivamente sulla salute, considerando che il corpo umano non gradisce gli sbalzi termici e di conseguenza fa fatica ad adattarsi a questi cambiamenti. Questa condizione incide negativamente sull’organismo, in particolare modo sulla qualità del sonno, sull’umore e può apportare disturbi al sistema cardiocircolatorio e nervoso, nonché problemi polmonari e ormonali.

Secondo gli esperti, la temperatura ottimale in casa è di 19 gradi, poiché la nostra salute non corre alcun rischio e suggeriscono alcuni rimedi da adottare per preservare il benessere termico e nello stesso tempo risparmiare sulla bolletta. Infatti, il Ministro Roberto Cingolani ha preparato un piano che prevede l’abbassamento dei termosifoni da 20 a 19 gradi per fronteggiare l’aumento del gas, valido sia per ambienti domestici che luoghi di lavoro.

Temperatura ideale in casa: i rischi per la salute

È noto che prendere freddo, durante la stagione invernale, porti delle controindicazioni per la salute, come l’abbassamento delle difese immunitarie, facilitando la diffusione delle malattie virali come i virus influenzali, para-influenzali e respiratori. Bisogna inoltre considerare che le temperature al di sopra dei 20 gradi, all’interno di un ambiente chiuso, possono provocare problematiche per l’organismo come pelle secca, mal di testa, tosse e altri sintomi respiratori, lo stesso vale per le temperature troppo alte durante la notte possono compromettere la qualità del sonno.

A tal proposito è buona abitudine spegnere i radiatori, ovviamente se si tratta di dimore che riescono a mantenere il calore e accumularlo durante il giorno. Non bisogna mai sottovalutare la capacità di adattamento del nostro organismo, perché può venire meno il naturale meccanismo di termoregolazione, ovvero la temperatura corporea che deve rimanere costante a 37 gradi. Quindi, fare molta attenzione agli sbalzi termici che si verificano nel passaggio dall’interno all’esterno e viceversa.

La temperatura ideale in casa: ecco cosa suggeriscono gli esperti

In ambienti chiusi, durante la stagione invernale, non bisogna avere una temperatura troppo fredda, ma neppure troppo calda: per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) quella ideale in casa è di 18 gradi, per chi è in buona salute ma anche per chi è in movimento, impegnato nelle faccende domestiche, ma anche chi sta seduto, come chi lavora al computer o studia. Questa è considerata anche la temperatura ideale per un buon sonno, mentre per i soggetti fragili, come gli anziani e i bambini, meglio qualche grado in più, ma senza esagerare.

Secondo i il dottor Maurizio Cancian, presidente della Società Italiana di Medicina Generale al Corriere della Sera e riportato da Fanpage.it:La temperatura di 19 e 20 gradi in casa è quella perfetta, durante il giorno e 17 e 18 durante la notte, senza correre alcun rischio per la salute. È vero che prendere freddo induce un abbassamento delle difese immunitarie e quindi facilita la diffusione delle malattie virali, ma basterà vestirsi di più anche in casa”. Inoltre, il medico approva la scelta del Governo, il sistema per contrastare il caro energia.

Come preservare il benessere termico

Come detto in precedenza, abbassare la temperatura a 19 gradi non rappresenta un problema per la salute. Per i più freddolosi è possibile ricorrere a degli accorgimenti per preservare il benessere termico, come alzarsi dalla postazione di lavoro ogni tanto e fare un po’ di movimento, in modo tale che le articolazioni delle mani e dei piedi si possano riattivare. Indossare indumenti più pesanti può essere una soluzione per non sentire freddo, optare per un maglione di lana nelle giornate più rigide. Inoltre, fare attenzione all’alimentazione, prediligendo principalmente cibi e bevande caldi, come zuppe e tisane, ma non sottovalutare l’importanza della frutta e della verdura invernale, ricca di nutrienti necessari a rafforzare il sistema immunitario.

“Le brassicacee sono importantissime in questo periodo – dice il medico di famiglia Carlo Gargiulo a Fanpage.it – cavolo, verza, broccoli: sono tutte verdure ricchissime di antiossidanti che aiutano il nostro organismo. E lo stesso discorso vale anche per la frutta: mele, pere, cachi, kiwi sono ricche di nutrienti”. Molto importante l’uso degli umidificatori, a tal proposito è buona norma posizionare sul termosifone un contenitore d’acqua per contrastare l’umidità domestica. 

Leggi anche:

Skin care. Come avere una pelle perfetta in autunno

Mangiare frutta e verdura fa bene alla salute, ma perché sono così importanti e cosa prevengono

Attività fisica leggera come strumento di prevenzione e terapia

 

Mina Del Nunzio

Mina Del Nunzio

Mina Del Nunzio, laureata in scienze della comunicazione e dell'informazione con master in copywriting. Lavoro come blogger e copywriter aziendale. Collaboro con buonenotizie.it e partecipo al laboratorio di giornalismo per diventare pubblicista.

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più